rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Valmontone, l’ass. Apertamente chiede quali i criteri per la nomina degli scrutatori?

Politiche, amministrative, referendum… ogni qualvolta in Italia ci sono delle elezioni la macchina amministrativa si mette in moto: si predispongono i seggi nelle scuole, la cartellonistica elettorale nelle strade e naturalmente si nominano gli...

Politiche, amministrative, referendum? ogni qualvolta in Italia ci sono delle elezioni la macchina amministrativa si mette in moto: si predispongono i seggi nelle scuole, la cartellonistica elettorale nelle strade e naturalmente si nominano gli scrutatori che, coordinati dai presidenti dei seggi, garantiscono il regolare svolgimento della consultazione popolare.

Tale procedura è regolatadalla legge n.95/1989 (e successive modificazioni), chedisciplina "l'istituzione dell'albo e il sorteggio delle persone idonee all'ufficio di scrutatore e di segretario di seggio elettorale". Nello specifico, il primo comma dell'articolo 6 da potere alla Commissione Elettorale Comunale di nominare gli scrutatori, individuandoli tra i nominativi compresi nell'albodelle persone idonee all'ufficio di scrutatore di seggio elettorale (è iscritto all'albo chi, essendo in possesso dei requisiti fondamentali quali essere elettore del Comune e avere assolto gli obblighi scolastici, abbia presentato apposita domanda secondo i termini e le modalità previste dalla legge).

Proprio domenica 17 aprile p.v. si terranno le consultazioni per il referendum abrogativo di legge sulle trivellazioni in mare, e anche qui a Valmontone troveremo nei seggi 36 scrutatori che nei giorni scorsi sono stati appositamente nominati dalla commissione elettorale.

La domanda sorge spontanea: secondo quale criterio sono state scelte queste persone? Si è ricorso anche stavolta ad una ripartizione "politica" secondo parametri personalistici, oppure si sono seguiti criteri più nobili?

La legge di riferimento non prevede criteri per la nomina degli scrutatori, ma allo stesso tempo non impedisce alle commissioni di stabilirne dei propri: è proprio in questo contesto che l'associazione ApertaMentesi è proposta di richiedere, così come avvenuto in altri Comuni in Italia (uno tra tutti il Comune di Barletta), che la Commissione Elettorale si doti di criteri chiari e trasparenti per la scelta degli scrutatori.

Nello specifico, la nostra proposta prevede che tale scelta ricada tra coloro i quali, una volta fatta apposita domanda di iscrizione all'albo comunale degli scrutatori di seggio elettorale, si trovino nella condizione di:

  1. Disoccupato iscritto al centro per l'impiego;
  2. Studente non lavoratore.

Si richiede inoltre che, per una questione di correttezza e trasparenza, l'elenco degli scrutatori effettivamente nominati venga pubblicato sul sito comunale. Sulla base di quanto detto, porteremo quanto prima la nostra proposta all'attenzione dell'organo competente, con la speranza che tale pratica possa essere formalmente adottata per le nomine future. Ass. Apertamente Valmontone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmontone, l’ass. Apertamente chiede quali i criteri per la nomina degli scrutatori?

FrosinoneToday è in caricamento