rotate-mobile
Bollettino Covid

Coronavirus Ciociaria e Lazio: il bollettino del 1° aprile. Primo team medico di sempre verso confini con Ucraina

In provincia di Frosinone un decesso, 746 positivi, 851 guariti e 65 ricoverati. L'appello della Asl: "Reparti pieni di malati, pandemia non è alle spalle". Regione: 9 morti, 8460 nuovi casi, 5867 negativizzati e 1202 ospedalizzati

In provincia di Frosinone, stando al bollettino Covid diramato dalla Asl oggi venerdì 1° aprile 2022 in relazione alle ultime 24 ore, si registrano  un decesso (ieri zero; 816 vittime da inizio pandemia; 117 vittime da inizio anno), 746 nuovi casi positivi (-16) e 851 guariti a fronte di 3.684 tamponi (-22). I ricoverati sono 65 (+2).

La deceduta è una 81enne residente a Serrone. Il Comune con il maggior numero di contagi è il Capoluogo: 84. Seguono Ferentino (54), Alatri (51), Cassino (42) e Anagni (42). (Vedi tabelle in basso). 

+++ Articolo in fase di aggiornamento +++

Coronavirus - Aggiornamento Asl Frosinone 1 aprile 2022

In tutto il Lazio, su un totale di 55.541 tamponi, si registrano 8.460 nuovi casi positivi (-796). Sono 9 i decessi (-6), 1.202 i ricoverati (+9), 77 le terapie intensive (=) e +5.867 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15.2%. I casi a Roma città sono a quota 4.273. 

Così, rispetto all'emergenza Ucraina, l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato: "Oggi salutiamo il Team medico, composto dal personale di ARES 118 e dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in partenza per il confine ucraino, dove lavorerà almeno una settimana, per prestare assistenza ed effettuare il triage per i pazienti da prendere in carico. È la prima volta che un team medico del servizio sanitario regionale si reca al confine con l'Ucraina. Nella serata di ieri, inoltre, è rientrato un volo con altri 5 piccoli pazienti pediatrici, presi in carico dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù".

Il team è formato da Federico Federighi e Cristiana Lupini, medici Ares118, Annamaria MusolinoKallookkaran Arun Poulose, medico e infermiere del Bambino Gesù. 

Asl: "Reparti pieni di malati, pandemia non è alle spalle"

"Abbiamo ancora due reparti di Malattie Infettive, 26 posti letto e Medicina Covid, completamente pieni, abbiamo somministrato 360 farmaci antivirali sul territorio che agiscono sul paziente già infetto nei primi cinque giorni dalla comparsa dei sintomi, operiamo a pieno regime perché il virus circola ancora con grande consistenza tra noi". Così, per lanciare un appello, la dottoressa Katia Casinelli, direttrice di Malattie Infettive dell’Ospedale Spaziani di Frosinone.

"L’Omicron 2 è più diffusiva rispetto alla variante precedente, presenta sì una minore gravità ma è molto pericolosa per le persone con gravi malattie pregresse che vanno protette più degli altri. La vaccinazione è fondamentale ma lo sono anche i nostri comportamenti, è questo il messaggio forte che mi sento di lanciare a tutti. Occorre evitare la trasmissione del virus e la replica perché questo favorisce nuove varianti".

"Il distanziamento sembra ormai un concetto superato, completamente dimenticato. Anche i messaggi del Ministro Speranza passano inosservati perché c’è la convinzione generalizzata che la pandemia sia ormai alle spalle, ma non è affatto così. Come professionisti consigliamo cautela ed il rispetto dei presidi fondamentali quali uso delle mascherine lì dove non c’è possibilità di distanziamento, lavaggio accurato delle mani e osservare tutte le norme necessarie".

La situazione nel resto del Lazio

Si è conclusa alla presenza dell’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Asl Roma 1: sono 1.719 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h. Asl Roma 2: sono 1.409 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl Roma 3: sono 1.145 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 4: sono 380 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h. Asl Roma 5: sono 658 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h. Asl Roma 6: sono 809 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h.

Nelle province si registrano 2.340 nuovi casi, tra cui i 746 della Asl di Frosinone, e 3 decessi, di cui uno in Ciociaria.  Asl di Latina: sono 955 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Rieti: sono 342 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Viterbo: sono 297 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h.

Le info dal Sistema sanitario regionale

Emergenza Ucraina: attivi a Roma gli hub di Ostiense e Termini dedicati ai cittadini provenienti dall’Ucraina. Fino ad oggi sono state rilasciate oltre 13.500 tessere STP (straniero temporaneamente presente). Tutti hanno effettuato un colloquio di orientamento sanitario, il tampone e chi non lo avesse già eseguito, anche il vaccino.

Emergenza Ucraina: l’assistenza sanitaria agli stranieri privi di un permesso di soggiorno viene erogata attraverso il rilascio di un tesserino con un codice regionale individuale STP/ENI (Straniero Temporaneamente Presente/ Europeo Non Iscritto) che identifica l’assistito per tutte le prestazioni erogabili. Tutte le info su SaluteLazio.it oppure chiamando il Numero Verde 800.118.800.

Vaccino anti Covid: superata quota 13 milioni e 390 mila vaccini complessivi, superate le 3,9 milioni di dosi booster effettuate, oltre l’81% di copertura con dosi booster della popolazione adulta. Nella fascia pediatrica 5-11 anni sono oltre 147 mila i bambini con prima dose.

Accesso libero per la vaccinazione: gli hub vaccinali sono ad accesso libero negli orari di apertura, per favorire la partecipazione alla campagna di vaccinazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Ciociaria e Lazio: il bollettino del 1° aprile. Primo team medico di sempre verso confini con Ucraina

FrosinoneToday è in caricamento