Domenica, 14 Luglio 2024
Sanità

"La Regione non dà risposte ad oltre 200 idonei concorso Asl Frosinone"

La consigliera regionale Pd del Lazio: "Ho ritenuto la risposta del tutto insufficiente e preoccupante visto che ha confermato la volontà della Asl di rendere nullo il concorso ancora in essere"

“Nella seduta di ieri del consiglio regionale si è discussa la mia interrogazione, rivolta al Presidente Rocca, in merito alla graduatoria relativa al concorso per 25 posti da Assistente Amministrativo categoria C a tempo determinato della ASL di Frosinone. In seguito allo svolgimento della prove tra i mesi di novembre e dicembre 2023, infatti, sono risultati idonei 201 candidati ma la graduatoria non è stata pubblicata e non si è dato seguito alle assunzioni. Si tratta di cittadini che, ad oggi, non hanno contezza se e quando graduatoria verrà utilizzata per le assunzioni che servono alla ASL di Frosinone”. 

Così in una nota Sara Battisti, consigliera regionale Pd del Lazio. 

“Ho sottolineato - prosegue - l’importanza del personale, parte integrante di un lavoro che la Asl deve fare a garanzia dei servizi e anche in vista di eventi straordinari come il prossimo Giubileo. La stessa Asl ha dichiarato la necessità di tali figure e i sindacati hanno ventilato della scelta della Commissaria Pulvirenti di attingere da altre graduatorie, non prendendo più in considerazione un concorso già svolto, che ha avuto un costo a carico dei cittadini, e che ha visto l’impegno e la partecipazione di persone che hanno affrontato delle prove. Vogliamo conoscere le ragioni per l’assenza di risposte per quanto accadrà in merito. È stato speso denaro pubblico per svolgere un concorso che non avrà alcun seguito? Ho ringraziato l’assessore Maselli che per l’ennesima volta ha sostituito il Presidente Rocca, che ha la delega regionale alla sanità, non presente in aula durante una discussione così importante. Ho ritenuto la risposta del tutto insufficiente e preoccupante visto che ha confermato la volontà della Asl di rendere nullo il concorso ancora in essere. Sarebbe auspicabile anche un commento da parte della Presidente della commissione sanità, Alessia Savo, che peraltro proviene proprio dalla provincia di Frosinone. Chi ha partecipato alla prova e i cittadini che ne hanno pagato i costi per lo svolgimento meritano chiarimenti”.

La replica della Savo

“Il piano delle assunzioni del comparto sanitario varato dal Governo Rocca appena due mesi fa è e resta la risposta più chiara, concreta ed efficace alle emergenze del personale nelle strutture ospedaliere del Lazio: un investimento di oltre 466 milioni di euro per il 2024-2025 che, sommato a quello dell’anno 2023, arriva a superare la cifra di 660 milioni di euro.

Quando, dunque, la consigliera Battisti incalza l’Amministrazione regionale su una procedura concorsuale indetta nel novembre 2022 dall’allora governo Zingaretti, il commento che la sottoscritta può fare, e non soltanto perché proveniente dalla provincia di Frosinone ma perché rappresentante istituzionale di tutta la regione Lazio e degli interessi dell’intero territorio, è che tutte le azioni fin qui messe in atto dal governo del presidente Rocca sono state, sono e saranno finalizzate alla stabilizzazione dei lavoratori del comparto sanitario, ben consci dell’importanza di valorizzare tutte le diverse professionalità. Nella stessa direzione va, quindi, la decisione di utilizzare una graduatoria che, come ben evidenziato dalla risposta di ieri in sede di Consiglio, consente di avviare assunzioni con carattere di stabilità”.

Così la presidente della VII Commissione regionale Sanità, Alessia Savo, in replica alle dichiarazioni della consigliera Battisti sulla procedura concorsuale della Asl di Frosinone per 25 posti di assistente amministrativo a tempo determinato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Regione non dà risposte ad oltre 200 idonei concorso Asl Frosinone"
FrosinoneToday è in caricamento