Mercoledì, 29 Settembre 2021
Scuola Fiuggi

Fiuggi, premio D’Amico per non dimenticare un maestro che ha dato tanto alla scuola

Il 29 Maggio alle ore 10.00 presso il Teatro Comunale la terza edizione dell'iniativa riservata ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie

Come ogni anno si ricorda la figura di Carlo D’Amico, insegnante, storico e scrittore di Fiuggi con la conclusione del progetto sulla preservazione e la conoscenza della memoria storica del territorio che l’Associazione Culturale voluta da lui stesso sta portando avanti ormai da tempo all’interno del mondo scolastico con lavori che guardano alla riscoperta dell’identità dei luoghi e al mantenimento della memoria storica degli stessi. 

C’è stata una grande motivazione al progetto

Le classi dell’istituto comprensivo di Fiuggi-Acuto che hanno mostrato grande motivazione al progetto, presenteranno i loro lavori che riguarderanno: la conoscenza del dialetto attraverso la poesia pensata dagli alunni; i percorsi di interesse simbolico ed iconografico della città; l’importanza dell’elemento acqua nel territorio ed il paesaggio della valle anticolana; il rapporto dell’agricoltura con il territorio; le riscoperte storiche della città.Nell’ambito della rassegna verrà anticipata la presentazione di un libro di poesie in dialetto “Uttri de Fiuggi” composto dagli alunni delle scuole ed edito dall’”Associazione Culturale Carlo D’Amico per Fiuggi-Anticoli” che si terrà nella sala consiliare del comune di Fiuggi il 4 giugno prossimo alle ore 16.00. Parteciperanno alle manifestazioni il Commissario del Comune, ildirettore del giornale Fiuggi Pietro Martini, il giornalista Pino Pelloni, la dirigente scolastica Antonella Buono con tutte le insegnanti, il maestro Pippo Pica ed ex alunni e colleghi di Carlo che si soffermeranno sull’importanza di tale iniziativa per la formazione delle giovani generazioni e sulle esperienze dei maestri negli anni che furono.

Un grande momento di riflessione

L’avvenimento è una grande occasione per riflettere sull’importanza di costruire una consapevolezza nelle giovani generazioni dell’esistenza di un patrimonio culturale insito nel territorio stesso che potrebbe essere preservato e valorizzato.  Il territorio in se conserva al suo interno una moltitudine di “argomenti” in cui è facile che ci si possa interessare della storia ricercando aspetti, anche remoti, che se approfonditi potrebbero far comprendere ai giovani i valori della conservazione e la loro importanza per la costruzione del nuovo.

Numerosi sono i partner dell’iniziativa 

Partner del progetto insieme all’Associazione Carlo D’Amico rappresentata dall’ arch. Felice D’Amico, il Comune, la Società Acquae Terme SPA, il giornale Fiuggi, laFondazione  Giuseppe Levi Pelloni, la ditta D’Amico Siro s.r.l. Un lavoro appassionato è stato svolto anche dagli insegnati: Mirella Coccia, Luigi Brandi, Silvana di Tommaso, Anna Caponera,Lidia Verdecchia,  Maristella Basili, Giuseppina Corica, Annamaria Celani, Marilinda Canetti e Rosida Lanzi
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiuggi, premio D’Amico per non dimenticare un maestro che ha dato tanto alla scuola

FrosinoneToday è in caricamento