rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
L'evento

Il 'Norberto Turriziani' selezionato per partecipare al prestigioso Festival Internazionale

L'evento si svolgerà presso Palazzolo Acreide a Siracusa, dal 13 maggio al 6 giugno 2023

Traguardo di grande prestigio per il Liceo Classico “Norberto Turriziani” di Frosinone: la compagnia teatrale di istituto infatti è stata selezionata per partecipare al XXVII Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani che si svolgerà presso Palazzolo Acreide (Siracusa) dal 13 maggio al 6 giugno 2023.

Il Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani a Palazzolo Acreide è la più importante rassegna di teatro dedicata alle future generazioni nel panorama nazionale e internazionale. Ogni anno al Teatro greco di Akrai (Palazzolo Acreide) ragazzi di tutte le età presentano originalissime riletture dei testi classici, greci e latini nel corso di un evento che fa della partecipazione e dello stare insieme uno dei suoi punti di forza.

La sede del Festival è un incanto a cielo aperto: “Teatro di Palazzolo Acreide, teatro del cielo. Questa definizione mi balenò repentina al pensiero la primissima volta che io sedetti sui gradini del piccolo magico teatro che corona l’altura di Acre. L’Infinito, il Silenzio, la Luce sono le tre Divinità auguste che imperano su questo angolo della terra, a cui nessun altro potrebbe essere uguagliato per virtù ispiratrice. Nessuna cosa volgare potrebbe inoltrarsi in questo muto radioso cerchio di incantesimo: ad esse può solo appressarsi, adorando, la Poesia” (Ettore Romagnoli).

La manifestazione

La rassegna nasce da un'intuizione del filologo Giusto Monaco, che nel 1991 decise di dare vita ad una manifestazione capace di mantenere “vivo il rapporto con le nuove generazioni attraverso la tutela dei valori fondanti della cultura classica”. Ogni anno per un mese studenti di istituti superiori, università e accademie provenienti da tutto il mondo si alternano tra le proprie esibizioni e le rappresentazioni classiche presso il Teatro Greco di Siracusa alle quali assistono come spettatori, in un connubio tra gioventù e classicità più unico che raro.

L’INDA, Istituto Nazionale del Dramma Antico, indirizzando sempre più il Festival verso il protagonismo giovanile, colma un vuoto nell’offrire alla tragedia e alla commedia greco-romana un’area per la sperimentazione, un laboratorio permanente che sia anche osservatorio delle emozioni e dei conflitti, arricchito da proposte collaterali, da appuntamenti musicali, da ritrovi e occasioni di scambio tra gli studenti.

Festival

La XXVII edizione del Festival vedrà esibirsi 97 compagnie di istituti superiori, atenei universitari, accademie di belle arti e di arti drammatiche, scuole di recitazione selezionate su tutto il territorio nazionale ed in altri paesi europei ed extraeuropei: Francia, Grecia, Gran Bretagna, Spagna e Stati Uniti. Il fitto calendario della rassegna prevede per il prossimo 16 maggio l’esibizione della compagnia del Liceo Classico “N. Turriziani”.

La selezione al Festival, come ci spiega la referente del progetto prof.ssa Serena Incani, docente di materie letterarie presso il Liceo, è il coronamento di un percorso intenso e ricco di soddisfazioni, iniziato presso il Liceo Classico di Frosinone nel 2021 e nato dalla volontà di offrire agli studenti un’occasione formativa di alto profilo artistico e culturale in cui esprimersi, confrontarsi, mettersi in gioco e riscoprire una sfera sociale, affettiva ed emozionale sacrificata durante la fase pandemica. Un'autentica sfida formativa, fortemente sostenuta dalla Dirigente dott.ssa Erminia Gnagni.

Nel precedente anno scolastico la compagnia, formata da circa 50 studenti, ha curato un suggestivo allestimento della tragedia “Le Troiane” di Euripide, grazie al quale ha conseguito il primo premio nel Festival del Giovane Teatro Antico di Paestum, esibendosi nella suggestiva ambientazione dell’area archeologica cilentana. Lo spettacolo è stato poi replicato con grande successo presso il Dream Cinema di Frosinone e presso altri centri della provincia, come parte integrante delle programmazioni culturali estive.

Le novità

Durante l’anno scolastico in corso il progetto teatrale è stato ampliato: è stato avviato un corso propedeutico di alfabetizzazione attoriale destinato agli studenti del biennio, che sta allestendo un’originale versione dell’ “Anfitrione” di Plauto, mentre il corso rivolto agli studenti del triennio sta elaborando lo spettacolo “Baccanti 2660”, una rivisitazione della tragedia “Le Baccanti” di Euripide ambientata in un futuro distopico, funestato dalla diffusione di un misterioso “contagio”.

Il laboratorio teatrale, che annovera nel complesso oltre settanta partecipanti, fa emergere e valorizza le potenzialità di ogni studente: i ruoli attoriali sono seguiti dal regista prof. Ivano Capocciama, le parti coreutiche dello spettacolo sono curate dalla coreografa prof.ssa Alessia Rea, inoltre alcuni studenti contribuiscono progettando e realizzando scenografie e costumi, curando la promozione mediatica degli spettacoli o componendo ed eseguendo dal vivo colonne sonore originali. Una vera fucina di creatività e talenti, ma soprattutto uno spazio franco dove ognuno crea e trova stimoli per una crescita armoniosa e sana.

In attesa di poter assistere agli spettacoli “Anfitrione” e “Baccanti 2660” i prossimi 23 e 24 maggio presso il Cinema Teatro Nestor di Frosinone, congratulazioni alla Dirigente Scolastica dott.ssa Erminia Gnagni,  alla referente prof.ssa Serena Incani, agli studenti partecipanti e a tutti coloro che, collaborando con entusiasmo e dedizione al progetto teatrale, hanno offerto al Liceo Classico di Frosinone l’occasione di figurare tra i protagonisti di un evento di altissimo spessore culturale ed artistico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'Norberto Turriziani' selezionato per partecipare al prestigioso Festival Internazionale

FrosinoneToday è in caricamento