Scuola

Scuola, lavori di adeguamento per diversi istituti del Capoluogo: ecco quali

Gli alunni 'interessati' sono 2483, per una richiesta di contributi pari a 200.000 euro. Ottaviani: "Stiamo cercando di favorire le attività sportive e le occasioni di socializzazione degli studenti all'esterno delle aule"

L’amministrazione Ottaviani, al fine di favorire la ripresa delle attività didattiche in presenza per l’anno scolastico 2021-2022, implementando gli standard di sicurezza e confort dei plessi, ha redatto e trasmesso il progetto per partecipare all’avviso pubblico del Ministero dell’Istruzione, che prevede l'assegnazione di risorse per affitti, oltre che per lavori di edilizia leggera di adeguamento all'interno di edifici pubblici ad uso scolastico, anche allo scopo di implementare gli indici di sicurezza e prevenzione per le esigenze sociosanitarie. In particolare, il sindaco, Nicola Ottaviani, ha richiesto 67.000 euro in finanziamenti destinati al pagamento di affitti per i plessi di Campo Coni e "Ignazio De Luca" (attualmente dislocati nella sede di via de Gasperi, per un totale approssimativo di 120 alunni), oltre che della primaria della "De Carolis" (89 alunni). In totale, andrebbero a beneficiare del contributo 209 studenti del I, III e IV istituto comprensivo.

Lavori di adeguamento: ecco le Scuole coinvolte

Per quanto riguarda, invece, il capitolo riguardante i lavori di adeguamento di spazi e aule in strutture di proprietà pubblica adibite a uso scolastico, sono stati inseriti i plessi di Campo Coni (per la riqualificazione del campo esterno per attività didattica e sportiva; campo pallavolo), la primaria della “Maiuri” (con la riqualificazione dell’area retrostante e la costruzione dello spazio per didattica all'aperto, nell’ambito della outdoor education) e la secondaria della “Ricciotti” (per la costruzione spazio esterno e campo per sport e per attività didattiche). Inoltre, è stato richiesto il finanziamento per la primaria “De Luca” (per la riqualificazione area giardino e spazio esterno, sempre nell’ambito della outdoor education), la secondaria “Pietrobono” (per la costruzione di un’area per l’attività sportiva all'esterno), l’istituto di via Verdi (per riqualificazione area giardino e spazio esterno), la secondaria “Moro” (riqualificazione area esterna per attività didattica e sportiva), la scuola per l’infanzia “Miele” e quella per l’infanzia in via Barbagallo (entrambe per riqualificazione dell’area giardino, sempre nell’ambito della outdoor education).

Le parole di Ottaviani

"Stiamo cercando di favorire le attività sportive e le occasioni di socializzazione degli studenti all'esterno delle aule - ha dichiarato Nicola Ottaviani - per continuare a implementare gli standard di sicurezza e di prevenzione, rendendoli compatibili con la necessità di tornare alla normalità del quotidiano imparando, anche, a convivere con le note situazioni sanitarie. Se il Ministero dovesse concederci velocemente lo stanziamento richiesto, in linea con i parametri indicati con il nuovo decreto, modulati sulla popolazione scolastica, potremmo beneficiare di sostegni sicuramente utili, altrimenti, grazie all'ottimo lavoro dell'ufficio urbanistica e dell'ufficio tecnico, abbiamo già reperito le necessarie risorse per fronteggiare le esigenze dei quattro istituti comprensivi, permettendo alle famiglie di iniziare l'anno scolastico in tranquillità".

Complessivamente, gli alunni interessati dai lavori di adeguamento sono 2483, per una richiesta di contributi pari a 200.000 euro, per interventi previsti nei 4 istituti comprensivi del capoluogo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, lavori di adeguamento per diversi istituti del Capoluogo: ecco quali

FrosinoneToday è in caricamento