Giovedì, 28 Ottobre 2021
Scuola

Parte un progetto europeo che vedrà protagonista l'Accademia di Belle Arti di Frosinone

Un’opportunità importante per gli studenti, voluta fortemente dalla direttrice dell’Accademia Loredana Rea, dal presidente Ennio De Vellis e dal docente che sta seguendo passo passo il progetto, il professor Umberto Di Nino

L’Accademia volge lo sguardo altrove attraverso progetti che vedranno impegnati gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone per attività di respiro internazionale e in grado di fornire loro tutti gli strumenti utili per approcciarsi in maniera più globale al mondo dell’arte, che gli stessi hanno scelto per il loro futuro.

Si parte con il progetto “Canon of Technical Theatre History”, che rientra negli accordi di Cooperazione Comunità Europea – Erasmus+ mettendo in contatto diversi partners, tra cui otto Università europee e due Enti Teatrali di grande.

Un progetto che ha il patrocinio della OISTAT, International Organisation of Scenographers Theatre Architects and Technicians, coinvolgendo anche la Quadriennale di Praga, che è l’evento più importante al mondo di Scenografia e Performance.  Un’opportunità importante per gli studenti, voluta fortemente dalla direttrice dell’Accademia Loredana Rea, dal presidente Ennio De Vellis e dal docente che sta seguendo passo passo il progetto, il professor Umberto Di Nino.

Il progetto

Si tratta in particolare di uno studio pilota sulla storia della tecnologia teatrale, dagli antichi greci ad oggi, con grande riferimento alla nascita del teatro all’italiana e con studi sui maestri Palladio, Scamozzi, Sabbatini e poi Galli Bibbiena.

È appunto uno studio fra rinomate università europee dove docenti e studenti di ogni facoltà si intrecciano, interagiscono, lavorano insieme gomito a gomito per produrre metodo di insegnamento e di apprendimento sul mondo del teatro e dello spettacolo.
I docenti e gli studenti, oltre ad incontrarsi online e produrre le ricerche fatte da ogni istituto, si ritroveranno nelle varie sedi delle facoltà a cadenza mensile.

Il prossimo incontro sarà presso il teatro storico ben conservato di Cesky Krumlov, nella Repubblica Ceca, e poi Madrid, Stoccolma, Bruges, Bruxelles e Berlino. Insieme a queste città anche Frosinone.

A settembre 2022 tutti i docenti e gli studenti partecipanti saranno infatti in Accademia per un meeting di 4 giorni. A Palazzo Tiravanti si studierà veramente gomito a gomito con grandi partner e sarà un luogo dove si ascolterà parlare in francese, tedesco, inglese, spagnolo, svedese, ceko… con tanti giovani che parleranno di teatro, tecnologia, timeline, metodologia.

«Sono momenti importanti e unici per gli studenti, - ha commentato con soddisfazione il professor Di Nino – e parliamo di un’offerta formativa in più, soprattutto per quanto riguarda il corso di Scenografia, in quanto permette loro di poter studiare insieme su argomenti condivisi sia online e sia in presenza».

Per maggiori informazioni si può consultare il sito del progetto: Timeline – Theatre Technical History (canon-timeline.eu)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte un progetto europeo che vedrà protagonista l'Accademia di Belle Arti di Frosinone

FrosinoneToday è in caricamento