rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Scuola

Una scuola di Coreno Ausonio vince il Premio Pino ed Amilcare Mattei

Questa mattina, nella Sala Consiglio del Rettorato di Cassino, la Vice Presidente della Regione Lazio Roberta Angelilli ha proclamato i vincitori

La classe 3A di Coreno Ausonio si è aggiudicata la settima edizione del Premio Pino e Amilcare Mattei. Questa mattina, nella Sala Consiglio del Rettorato di Cassino, la Vice Presidente della Regione Lazio Roberta Angelilli ha proclamato i vincitori di quest’anno alla presenza del Commissario del Consorzio Industriale del Lazio prof. Raffaele Trequattrini e del Magnifico Rettore dell’Università di Cassino prof. Marco Dell’Isola.

L’edizione 2023/2024 del Premio è stata incentrata su un tema di stretta attualità: la violenza sulle donne. Nel corso degli ultimi mesi sono stati organizzati diversi incontri tematici in molte scuole del territorio con il supporto dell’Arma dei Carabinieri e dell’Associazione “Se non ora quando” di Cassino.

A classificarsi al primo posto è stata la scuola di Coreno Ausonio con “Violenza senza lividi” con cui i ragazzi si sono concentrati sulla violenza verbale e sulla necessità di promuovere una cultura del rispetto e dell’empatia. Al secondo posto la scuola di Santi Cosma e Damiano con “L’amore malato” con cui hanno posto l’attenzione sull’importanza di riconoscere e credere nell’amore vero, quello che non ferisce ma che costruisce relazioni autentiche e rispettose. Al terzo posto la scuola di Esperia con “A te che sei donna” con cui hanno raccontato le relazioni tipiche della loro età evidenziando l’importanza di valori fondamentali quali il rispetto e la difesa della dignità della donna.

«Questo è un appuntamento importante che come Consorzio portiamo avanti ogni anno per ricordare le figure di Pino e Amilcare Mattei – ha affermato il Commissario del Consorzio Industriale del Lazio prof. Raffaele Trequattrini a margine dell’iniziativa – Due imprenditori che, grazie anche alla loro opera, hanno permesso al distretto di Coreno Ausonio di diventare un’eccellenza su scala internazionale. Pino e Amilcare erano da sempre molto attenti alla formazione dei ragazzi e si impegnavano in prima persona per sostenere attività che mettessero al centro i giovani.

Quest’anno abbiamo deciso, in accordo con la famiglia, di aprire il concorso a un tema di stretta attualità che, purtroppo, è sempre più al centro della cronaca nera: la violenza sulle donne. Grazie al supporto e alla collaborazione dell’Arma dei Carabinieri abbiamo potuto creare un percorso di riflessione e analisi di alto profilo all’interno delle scuole, un percorso che si è concluso con un impegno diretto dei giovani nel proporre lavori ricchi di contenuti e spunti importanti di riflessione.

Personalmente è stata una cerimonia molto emozionante, questo premio nasce nel 2014 a margine dei tragici fatti di cronaca che portarono alla prematura scomparsa dei fratelli Mattei. Dopo quegli eventi io, all’epoca presidente del Cosilam, insieme all’allora direttore generale Antonio Gargano decidemmo di creare un progetto che potesse essere un giusto tributo a questi due imprenditori. A distanza di dieci anni vedere così tanta partecipazione a questo concorso non può che rendermi orgoglioso».

A premiare i vincitori della settima edizione è stata la Vice Presidente della Regione Lazio Roberta Angelilli che ha affermato: «Vedere tanti ragazzi impegnati su un tema così importante come la violenza sulle donne è bello perché ci fornisce un messaggio forte. La violenza non può mai trovare giustificazioni ed è indispensabile che le forze dell’ordine, le istituzioni facciano la loro parte anche per condannare e reprimere la violenza.

Ci deve essere sempre una certezza della pena ma molto deve essere fatto sul versante della consapevolezza e della prevenzione, l’Università così come le istituzioni scolastiche possono fare moltissimo perché il messaggio della non violenza deve proprio partire dai ragazzi». La Vice Presidente si è poi rivolta ai giovani presenti in aula: «Dovete credere nei vostri sogni, dovete seguire con forza e tenacia i vostri sogni perché attraverso l’impegno, lo studio e la costanza questi possono diventare realtà. Voi siete il nostro futuro».

Presenti alla cerimonia di premiazione, oltre ai partner del progetto, anche il deputano Massimo Ruspandini, il consigliere regionale Daniele Maura, la direttrice del Dipartimento di Economia-Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale prof.ssa Enrica Iannucci.

Il Premio Pino e Amilcare Mattei è realizzato dal Consorzio Industriale del Lazio in collaborazione con Comune di Coreno Ausonio, Comune di Castelforte, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Unindustria, Cooperativa Cavatori Coreno, Banca di Credito Cooperativo dell’Agro Pontino, Gruppo Ecoliri, Gruppo Autoeuropa, Gpr Marmi e MarmiZola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una scuola di Coreno Ausonio vince il Premio Pino ed Amilcare Mattei

FrosinoneToday è in caricamento