rotate-mobile
social Ferentino

Ferentino, storia e curiosità della casa 'infenestrabile'

Un edificio pieno di misteri e leggende più o meno conosciute. Ci credete? Fatto sta che è ad oggi è ancora abbandonato e...senza gli infissi!

Numerose sono le leggende che aleggiano in Ciociaria. Una di queste, terribile e che spaventano ancora, è quella della così detta casa infenestrabile che si trova a Ferentino lungo la via Casilina.

La storia

L’edificio, che mantiene la sua figura fiera e maestosa, sorge lungo la via Casilina al Km 68.700, al centro di un appezzamento di terra circondato da alberi. La casa, risalente, per quanto noto, agli anni trenta, è grande nella sua struttura e deve sicuramente aver visto giorni migliori, dato che ora è abbandonata. A torto o a ragione? Si sa davvero poco sui proprietari e tutto è avvolto da un’atmosfera di nebbia lattiginosa. Non è solo una semplice casa abbandonata.  E’ famosa per una caratteristica molto particolare: è impossibile montare finestre, perché le misure cambiano di continuo

Nel corso degli anni durante i lavori di ristrutturazione, varie ditte edili sono state incaricate di restaurare la casa, ridotta in pessime condizioni, ma, secondo il racconto di alcuni operai, ogni volta che si prendevano le misure per procedere al montaggio degli infissi, queste successivamente sembravano cambiare, erano sempre diverse dalle precedenti, rendendo inutili le finestre che gli operai avevano preparato. Da qui l’appellativo di "Infinestrabile". Lo stesso accadeva anche quando si cercava di realizzare tramezzi o posare il pavimento. Gli uomini impegnati nei lavori hanno raccontato di misteriosi incidenti accaduti durante il restauro: uno dei casi emblematici riguarderebbe un operaio colpito da un mattone scagliato nell’aria senza che avesse alcuna persona nelle vicinanze, come mosso da una forza misteriosa e malvagia.

Le leggende

Qualcuno racconta la storia di una coppia di amanti alla ricerca di un nido d’amore che si era appartata nei pressi dell’edificio e che il giorno dopo fu trovata – non si sa come – morta carbonizzata. Altri parlano di non meglio precisati fatti di sangue accaduti durante la Seconda Guerra Mondiale, quando l’edificio fu usato come avamposto dai soldati tedeschi. Un’altra leggenda, poco conosciuta ai più, parla di una non meglio identificata signora che massacrò alcuni bambini nella casa e che poi, a sua volta si tolse la vita, e da allora il suo spirito malvagio vaga nella casa abbandonata.

Non è raro che si esageri in casi simili, eppure c’è anche chi è certo d’aver visto ombre scivolare dietro le finestre senza infissi.  La casa rimane una meta nota per tutti gli appassionati di misteri e fantasmi.  Molte altre storie aleggiano intorno a questo vecchio edificio, ma incredibilmente le notizie certe sono scarne. Credere alle storie che ruotano attorno a questo edificio o meno dipende solo da voi!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino, storia e curiosità della casa 'infenestrabile'

FrosinoneToday è in caricamento