Abbonamenti, esaurite le due Curve. Comunicato del Südtirol in merito alla gara di Coppa Italia

In poche ore sono terminati i posti in Curva Nord e Curva Sud, disponibili solo gli abbonamenti in Tribuna Est e Tribuna

Curva Nord Frosinone

Dopo la fase di prelazione dei rinnovi della scorsa stagione durata circa tre settimane, ieri è iniziata la vendita libera degli abbonamenti. In poco meno di due ore i posti in Curva Nord e Curva Sud sono esauriti, complice anche il cambio settore che hanno esercitato i vecchi abbonati durante la prima fase. Disponibili, dunque, solo i tagliandi in Tribuna Est e Tribuna. Come era ampiamente prevedibile, procede a gonfie vele la vendita della nuova campagna abbonamenti, con la dirigenza frusinate che ha come obiettivo minimo per il campionato di massima serie i 10.000 abbonati. 

Il Südtirol non ci sta e scrive un comunicato

Come sappiamo il primo avversario ufficiale del Frosinone sarà il Südtirol. La gara, valevole per il terzo turno di Coppa Italia, si giocherà domenica 12 agosto, ma ancora senza sapere dove. I giallazzurri attendono l'esito del ricorso presentato contro le due gare su campo neutro e a porte chiuse. Giudizio che uscirà venerdì 10 agosto, appena due giorni prima del match contro i biancorossi. Per questo la squadra di Bolzano ha emesso il seguente comunicato sul proprio sito ufficiale:

"In merito alla partita di domenica prossima, 12 agosto, fra Frosinone Calcio e FC Südtirol, partita valida per il terzo turno di Coppa Italia, la scrivente Società ritiene opportuno esternare le seguenti considerazioni, sentendosi fortemente penalizzata dalla situazione che si è venuta a creare e nella quale è coinvolta solo per le conseguenze a proprio scapito: sapremo solo nella mattinata di venerdì, 10 agosto, dove verrà disputata la suddetta partita, in considerazione del fatto che in quella data verrà esaminato il ricorso del Frosinone Calcio che chiede di poter giocare nel proprio stadio e non in “campo neutro”, probabilmente quello di Benevento. Sapere solo a 48 ore dalla disputa della partita dove si giocherà la stessa ci crea soverchi problemi a livello organizzativo, anche in considerazione del fatto che siamo nel periodo ferragostano, già di per sé critico per disponibilità di mezzi di trasporto e alberghi; visto che in ogni caso si giocherà a porte chiuse, non potremo beneficiare a parziale copertura dei costi di trasferta, del 50% dell'incasso della vendita dei biglietti che viene riconosciuto alla Società ospite. Qualora, come ipotizzato, si dovesse giocare a Benevento, i nostri costi di trasferta subirebbero oltretutto una maggiorazione, visti i 300/350 km in più che dovremmo percorrere fra andata e ritorno; il nostro caso ci sembra inoltre emblematico di quanto sarebbe opportuno che ci si uniformasse al format europeo di Coppa Nazionale, format che – in molti Paesi - concede alle Società di categoria inferiore di beneficiare del fattore campo, ovvero di giocare in casa la gara unica ad eliminazione diretta; in conclusione ci sia concesso esprimere anche il nostro rammarico per il fatto che una partita tanto importante e per noi addirittura storica, visto che per la prima volta affronteremo una squadra di serie A in una competizione ufficiale, si giochi senza pubblico. E' un aspetto penalizzante e svilente per tutti, senza con questa considerazione voler entrare nel merito dei provvedimenti precedentemente assunti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento