Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport Sora

Cresce l'attesa per la partita della BioSì Indexa Sora contro la Sir Safety Conad Perugia

Il fischio d'inizio domani alle ore 18.00 presso il PalaSport “Città di Frosinone”

La grande attesa è terminata, i biglietti d’ingresso quasi; il PalaSport “Città di Frosinone” ha indossato il suo vestito migliore grazie all’infaticabile e ineccepibile lavoro dello staff Argos Volley; la madrina d’eccezione, Valeria Altobelli, riscalda la voce; la famosa Apetta BioSì Street ha messo in funzione l’estrattore; e Dolcemascolo da “La Scuola del Gusto” sforna delizie per la sala hospitality. E loro, le vere star sotto le luci dei riflettori, la BioSì Indexa Sora e la Sir Safety Conad Perugia, scalpitano a bordo campo in attesa del fischio d’inizio che daranno i signori Maurizio Canessa e Gianluca Cappello alle ore 18:00 di domani.

I pronostici

Una sfida tutta da vivere quella valida per la 6^ giornata di andata del Campionato di SuperLega UnipolSai che sulla carta pare abbia già un destino scritto ma che poi in campo non si sa come girerà la palla. Ovvio che la carta parla attraverso dati di fatto: Perugia è la prima della classe a punteggio pieno, quota 15 conquistata con cinque gare vinte 3-0, bottino con il quale vive un testa a testa con l’Azimut Modena. Sora invece ha nel suo forziere una sola lunghezza conquistata nel derby infrasettimanale terminato al tie break. Ergo, sfida tra la testa e la coda della classe. La Sir Safety Conad ha indubbiamente dalla sua parte la maggiore qualità tecnica, la maggiore esperienza in tutti i suoi uomini, oltre che appunto, la carta. Ma i favori del pronostico dovranno vedersela e scontrarsi con una BioSì Indexa che se in trasferta finora ha accusato qualche problema, sul quale lo staff tecnico ha già posto l’accento e sta lavorando, tra le mura amiche, davanti al suo bellissimo pubblico, ha sempre lottato con le unghie e con i denti restando attaccata al match con Modena fino alle battute finali di ogni set, e ribaltando completamente la situazione di svantaggio nel derby dove sotto di 2-0, si è arresa solo al quinto.

L’obiettivo di Sora secondo coach Mario Barbiero

“La Sir Safety Conad Perugia si descrive da sola: grandi atleti, grande squadra, grande tecnico. Per noi sarà un altro momento di verifica, mi aspetto una risposta dalla squadra e dai singoli, ma soprattutto che vengano superati alcuni traguardi intermedi. Il maggior punto di forza del nostro avversario è la potenza in battuta e in attacco, ma quest’anno giocano molto più di squadra e ciò li rende spesso inavvicinabili. Le difficoltà che incontreremo sono evidenti, Perugia e poi Civitanova rendono complicato il nostro percorso a breve termine. La strada che seguiremo sarà quella di lavorare sui nostri punti di forza, e dunque non solo lottare su ogni pallone, ma soprattutto su quelli che contano. Questo ora è il nostro obiettivo”.

Il team perugino

Il team del presidente Gino Sirci arriva a Frosinone ad affrontare Sora, dopo il doppio turno casalingo con Milano e Monza risolto positivamente in 6 set con le energie risparmiate che saranno investite oltre che nella gara di domani, anche per la trasferta in Bielorussia dove mercoledì 8 scenderanno sul campo del Palace of Sport “Uruchje” di Minsk per l’andata del turno preliminare di Champions League contro i padroni di casa dello Shakhtior Soligorsk. 

Ma la stagione dei perugini era iniziata con una grande conquista che ha scritto una magnifica pagina della loro storia sportiva, la vittoria del primo trofeo, la Del Monte SuperCoppa. Fino all’8 ottobre infatti, in bacheca avevano solo la vittoria del campionato di Serie A2 (2012), oggi invece i bianconeri laziali troveranno nei bianconeri umbri dall’altra parte della rete, un team di professionisti della serie guidati da coach Lorenzo Bernardi e con al centro della rete l’ex Simone Anzani, a Sora nella stagione 2012-2013 (Serie A2). Durante il mercato la Sir Safety si è mossa in più direzioni confermando comunque la sua artiglieria pesante, quella formata dalla diagonale De Cecco-Atanasijevic; dagli schiacciatori di posto 4, lo “Zar” Zaytsev, l’esperto marchigiano Della Lunga, lo statunitense Russell, e l’austriaco Berger. Unico superstite della passata stagione al centro, il nazionale serbo Podrascanin al quale sono stati affiancati appunto Anzani, Ricci e il finlandese Siirila. Altre new entry nel roster dei Block Davils il libero Colaci, ex bandiera della Diatec Trentino; il palleggiatore statunitense Shaw, in arrivo dalla Kioene Padova; il libero Cesarini, reduce da una buona stagione in Serie A2 UnipolSai con la Emma Villas Siena. Dal torneo polacco, invece, è arrivato il giovane opposto Leo Andric.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cresce l'attesa per la partita della BioSì Indexa Sora contro la Sir Safety Conad Perugia

FrosinoneToday è in caricamento