Venerdì, 19 Luglio 2024
Basket

Serie B: La Virtus Cassino lotta ma non basta. Al Pala Luiss vincono i padroni di casa

Cassino lotta fino alla fine ma deve arrendersi alla capolista che fa valere ancora una volta il fattore campo

Cade la Virtus Cassino che, in un PalaLuiss sempre più versione fortino, si deve arrendere ai ragazzi di Pancarriè.

La Luiss ha giocato un primo tempo perfetto, un basket bailado che ha fatto divertire tutti i presenti sulle tribune con Cassino che ha fatto veramente fatica a rimanere in gara. Poi però la benzina nelle gambe di Pasqualin e compagni è finita molto presto e i cassinati si sono risvegliati dal torpore riuscendo ad arrivare anche al meno quattro: c’è voluto un Pasqualin glaciale dalla lunetta (4/4) per respingere l’ultimo attacco.  

I padroni di casa in un amen sono 11 a 4 grazie alle triple di Fallucca, Barbon e Jovovic uniti al canestro da sotto di Pasqualin. Divario che si allarga dopo il circus shot di Legnini e la tripla in transizione di Fallucca: 23-8 e primo timeout per coach Russo. Inizia la seconda frazione e lo spartito non cambia, mentre gli interpreti si: Di Bonaventura veste i panni di assistman per Legnini che dalla lunga distanza trova la retina per il 30 a 11 dopo appena undici minuti. Cassino si schianta a ripetizione sulla difesa super aggressiva della Luiss e fa una fatica enorme a trovare il canestro: a un minuto dall’intervallo Cepic viene cancellato da Perotti che lancia la transizione per il tiro realizzato dalla lunga distanza di Murri.  

Il secondo tempo i ruoli si invertono: gli ospiti ritrovano il feeling con il canestro da dentro il pitturato e la Luiss va fuori giri. Cercano di rimettere la macchina in pista Fallucca in uscita dai blocchi, segnate tre, e poco dopo Pasqualin: si entra nell’ultimo quarto con il punteggio di 55 a 40. 

Si prende la scena Gay che in un amen riduce lo svantaggio a quattro punti 62 a 58, ma Legnini con un jumper dal tiro libero dopo rimbalzo offensivo mette due possessi di vantaggio tra le due squadre quando mancano cinquanta secondi. Pasqualin subisce fallo due volte ed è glaciale dalla lunetta a convertire i liberi: Cassino deve tornare sotto l’Abbazia a mani vuote.  

Luiss Roma - BPC Virtus Cassino 68-62 (27-11, 15-10, 13-19, 13-22)  

Luiss Roma: Marco Pasqualin 16 (2/5, 2/7), Marco Legnini 14 (4/7, 2/4), Matteo Fallucca 12 (1/5, 3/11), Riccardo Murri 9 (3/4, 1/4), Matija Jovovic 7 (2/5, 1/2), Cesare Barbon 6 (0/1, 2/5), Alessandro Perotti 2 (1/1, 0/0), Giorgio Di bonaventura 2 (1/3, 0/4), Giovanni Allodi 0 (0/1, 0/2), Giuseppe Invernizzi 0 (0/0, 0/0), Davide Tolino 0 (0/0, 0/0)  

Tiri liberi: 7 / 9 - Rimbalzi: 45 14 + 31 (Matija Jovovic 8) - Assist: 14 (Matteo Fallucca, Riccardo Murri 3)  

BPC Virtus Cassino: Kevin Brigato 15 (3/4, 2/4), Janko Cepic 14 (5/8, 0/3), Flavio Gay 11 (1/4, 3/12), Matteo De leone 6 (3/8, 0/0), Lazar Kekovic 4 (2/11, 0/1), Michael Teghini 4 (2/4, 0/2), Jakov Milosevic 4 (2/8, 0/3), Gabriele Petronella 4 (2/2, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Davide Frizzarin 0 (0/0, 0/0), Alessio Truglio 0 (0/0, 0/0)  

Tiri liberi: 7 / 8 - Rimbalzi: 35 10 + 25 (Janko Cepic, Jakov Milosevic 9) - Assist: 8 (Flavio Gay, Matteo De leone, Lazar Kekovic 2)  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Virtus Cassino lotta ma non basta. Al Pala Luiss vincono i padroni di casa
FrosinoneToday è in caricamento