BioSì Indexa Sora, Rosso: “I Campioni d’Italia si sono dimostrati campionissimi”

Netta la vittoria della Cucine Lube Civitanova al PalaGlobo in un pomeriggio comunque di sano sport in un palazzetto gremito

E' terminata 0-3 al PalaGlobo, i punti sono stati portati via tutti dalla Cucine Lube Civitanova, mentre a Sora resta la postilla di una lezione imparata: affrontare tutti a viso aperto, perché senza paure reverenziali è capace di creare grattacapi anche alle big. La Biosì Indexa Sora si è resa infatti protagonista di una gara dalla doppia lettura: l'avvio stentato,  intimorita dalla grandezza dell'avversario, poi la “rinascita”, accompagnata dalla serenità del “non avere nulla da perdere”. La ritrovata concentrazione non è però bastata a racimolare lunghezze – non che fosse questa la partita da vincere -, ma ha lasciato l'immagine di una squadra battagliera e di un bel pomeriggio di sano sport in una struttura gremita, che non voleva perdersi il fuoriclasse Juantorena, ma soprattutto che non voleva lasciare i bianconeri orfani del solito, caloroso e fragoroso tifo.

Per i padroni di casa, analizza la sconfitta coach Barbiero:

Faccio un po’ fatica a trovare gli aspetti positivi di questo match, perché abbiamo giocato contro una squadra che ci ha lasciato veramente poco. Solo in alcuni momenti ci ha consentito di rientrare in gara, ma poi ha accelerato il gioco e noi non riusciamo a reggere quel livello. Comunque abbiamo combattuto e non abbiamo perso quella verve che ci ha sempre contraddistinto in tutta la stagione. Auguro a Civitanova un grosso in bocca al lupo, perché è una squadra che merita di andare avanti in tutti i suoi obiettivi. Noi speriamo di continuare a mantenere il piglio giusto, perché abbiamo la fase finale del girone di ritorno, dove potremo giocare al pari di altre squadre che ci sono davanti. Non finirò mai di ringraziare il pubblico che ci segue sempre con simpatia, con voce e con tanto entusiasmo nonostante questa stagione difficile. Speriamo che i tifosi saranno sempre con noi anche nelle prossime partite perché ne abbiamo veramente bisogno, ma ne sono certo.”

Rimbalza il suo mister capitan Mattia Rosso, che dice:

Stasera è stata una partita difficile contro i campioni d’Italia, che oggi si sono dimostrati “campionissimi”. Qualcuno si aspettava che potessero arrivare qua stanchi, ma così non è stato ed hanno dettato il ritmo partita dall’inizio alla fine. Noi siamo rimasti compatti grazie a Petkovic, che ha fatto dei bei turni in battuta nel secondo e terzo set, ma per il resto abbiamo faticato molto in quasi tutti i fondamentali. Il divario è stato ampio. Chiaramente questi incontri li prendiamo sempre per fare volume di gioco, quantità, esperienza per poi arrivare a partite più abbordabili sulla carta dove ci auspichiamo di fare punti per muovere la classifica. Anche stasera il PalaGlobo era pieno, ed è molto bello giocare qua. Ci dispiace non aver ancora regalato una gioia al nostro pubblico, ma sono convinto e sicuro che presto arriverà, con sfide molto più abbordabili di quelle di stasera. In generale siamo in un periodo di crescita, quindi arriveremo ai prossimi appuntamenti pronti a provare a vincere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i vittoriosi cucinieri, esamina lo scontro il palleggiatore Christenson:

Abbiamo giocato molto bene, soprattutto in battuta. Stasera abbiamo sentito parecchio la difficoltà di giocare in questo palazzetto, ma siamo stati bravi a metterli in difficoltà. Sicuramente è stato un buon match per noi. Per me è sempre un piacere giocare contro mio cugino Fey, siamo quasi fratelli. Quando eravamo giovanissimi siamo stati sempre insieme, abbiamo giocato insieme a pallavolo ed anche a basket. Lui ha disputato una buona gara ed ha ricevuto benissimo contro tutti i nostri giocatori. Ha fatto anche qualche punto contro di me quando ero a muro. Non sono contentissimo per questo, ma complimenti a lui”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento