BioSì Indexa Sora, la squadra volsca vince 3-1 l'amichevole contro Aversa

Entrambi i coach hanno potuto testare sia i loro sestetti tipo in nuove situazioni di gioco che dare spazio alle seconde linee desiderose di campo e di dimostrare il frutto del loro duro lavoro quotidiano

Bellissimo pomeriggio di pallavolo al PalaGlobo “Luca Polsinelli” con l’amichevole tra la BioSì Indexa Sora e la Sigma Aversa che ha scaldato l’ambiente prenatalizio.

Tanti tifosi e buon gioco

I padroni di casa hanno vinto il test per 3-1, ed entrambi i coach hanno potuto testare sia i loro sestetti tipo in nuove situazioni di gioco, che dare spazio alle seconde linee desiderose di campo e di dimostrare il frutto del loro duro lavoro quotidiano. Come preannunciato, il ritmo gara è stato alto tra due compagini che, ognuna nella propria categoria, lotta e ha fame di punti classifica. Buono il gioco visto in campo e che ha soddisfatto entrambe le guide tecniche che alla fine dell’allenamento congiunto ne hanno riconosciuto a gran voce l’utilità. Assenti di giornata entrambi i liberi sorani bloccati a letto dall’influenza stagionale, presentissimo invece come sempre l’opposto Dusan Petkovic best scorer del match con ben 29 punti messi a segno di cui tre ace e un muro.   Tanti i tifosi sugli spalti che prima di andare ad alzare i calici nella serata organizzata dall’Armata Volsca per lo scambio degli auguri, hanno iniziato sostenendo i propri beniamini e brindando alla loro vittoria.

Il commmento di coach Barbiero

“È stata un buon allenamento – commenta coach Barbiero -, avevamo bisogno di giocare dato il periodo e il test è stato molto positivo. Ho dato campo anche a qualche ragazzo che aveva necessità maggiore di gioco, non amo parlare di singoli ma credo ci siano state delle risposte veramente positive da parte dei miei ragazzi soprattutto per quanto riguarda alcune situazioni di gioco a noi nuove che abbiamo provato. Dobbiamo ancora migliorare il nostro atteggiamento in campo e cercare la giusta aggressività, quella che purtroppo ogni tanto ci impensierisce. In linea generale però devo dire che sta andando molto bene, i ragazzi rispondono positivamente quindi siamo molto fiduciosi. Poco prima dell’inizio del match abbiamo saputo che torneremo a giocare le nostre partite casalinghe a Sora, è una bellissima notizia ma prima dobbiamo concentrarci e prepararci bene per la trasferta del 26 a Vibo Valentia, un campo molto difficile e una squadra che come noi è alla ricerca disperata di punti. Andremo in Calabria allo stesso modo e con gli stessi obiettivi che avevamo contro Castellana Grotte, per cercare di strappare punti e portare a casa la partita”.

 Le parole di mister Bosco

“Era per noi una buona occasione per testarci – fa eco mister Bosco -, e siamo riusciti a farlo giocando abbastanza bene nei primi due set. Poi siamo calati come era prevedibile date che veniamo da tre partite consecutive disputate nel giro di pochi giorni. Tutto sommato ho visto delle buone cose e altre da limare ed è su queste che lavoreremo però i miei ragazzi hanno messo in campo un buon livello, anche le seconde linee subentrate nel quarto set si sono comportate bene. Probabilmente con un pizzico di esperienza in più avrebbero fatto meglio, ma sono contentissimo così”.

 La formazione volsca

Allo starting players coach Mario Barbiero conferma la diagonale Seganov-Petkovic, i centrali Caneschi e Mattei, Nielsen e Fey i martelli, e Lucarelli libero data l’assenza di Santucci e Mauti entrambi bloccati a letto dall’influenza stagionale. La guida tecnica campana invece, schiera Santagelo opposto a Pinelli e Libraro in posto 4 con Simeonov, Giacobelli e Vigil Gonzalez  in posto 3, e Vacchiano  libero.

La gara

Apre subito il gas Sora con Seganov che si affida a Petkovic per il 6-2 che costringe coach Bosco a fermare il gioco. Alla ripresa un altro mini break firmato all’ace dal solito opposto, allunga le distanze fino al +6 del 9-3. Con un buon cambio palla Aversa rosicchia qualche lunghezza fino a ridurre il gap a soli 2 punti nella parte centrale del set, 15-13. I ragazzi di coach Barbiero però si mantengono sempre un passo avanti e sul 22-18 la Sigma non pare mollare la presa per il 23-20. È Fey a mettere tutti d’accordo e a voltare pagina per il 25-20 che vale l’1-0 in fatto di conteggio set. Stessi sestetti in campo per la seconda frazione di gioco che si apre sull’equilibrio del 4-4 e poi propone il copione inverso della precedente con gli ospiti avanti 4-7. La BioSì Indexa si riporta subito sotto ma sul 12-12 subisce un altro break positivo con Pinelli al servizio per il 13-16. Continuerà per la sua strada mantenendo questo vantaggio la Sigma che sul 18-22 e 21-24, quando sembra soffrire il rientro di Sora, è costretta a richiedere i due time out discrezionali a sua disposizione. Ma Libraro mette a terra la palla del 21-25 e della parità match.

Cambio in banda per coach Barbiero che inserisce Rosso su Fey e 8-2 per i suoi colori con un turno in battuta fruttuoso di Caneschi che beffa la ricezione di entrambi i martelli avversari. Il cambio palla dell’11-6 viene ben sfruttato dai volsci a muro con Nielsen, Caneschi e Petkovic a bloccare le intenzioni avversarie per il 16-6 che pare già tracciare il destino del set. Mister Bosco prova a dare indicazioni e soluzioni ai suoi i quali però non riescono a tirarsi fuori dal vortice avversario che dilaga 21-9. Libraro e Santangelo provano a dare la scossa, ma il neo entrato Duncan-Thibault decide di mettere a referto il terzo set sul 25-14.

Rivoluzionano i sestetti entrambi i coach con Barbiero che conferma la diagonale e opera cambi al centro con la coppia Penning-Caneschi e in posto 4 con Duncan-Thibault e Rosso, mentre la scelta di Bosco vede un’altra squadra in campo, quella con Grassi-Vigil, Catena-Giacobelli, Montò-Baldari e Marra libero. La BioSì Indexa è subito alla conduzione per il 10-7 che i campani provano a rincorrere riuscendoci al 15-14. Ma Penning e Duncan ristabiliscono in fretta le distanze con il 19-14 che il best scorer del match, Petkovic (29 punti), trasforma nel 24-17. Annullano ben 4 match ball i ragazzi del DS Vitullo, ma è ancora lui, l’opposto bianconero, a mettere tutti più o meno d’accordo con il 25-21 che archivia il set e la gara.  

Il tabellino

BIOSÌ INDEXA SORA – SIGMA AVERSA 3-1

BIOSÌ INDEXA SORA: Seganov 1, Petkovic 29, Rosso 6, Fey 2, Mattei 6, Caneschi 5, Lucarelli (L), Marrazzo 1, Duncan Thibault 4, Nielsen 6, Penning 2, Farina. I All. Mario Barbiero; II All. Maurizio Colucci. B/V 10; B/P 17; muri: 9.

SIGMA AVERSA: Pinelli 2, Santagelo 15, Libraro 9, Simeonov 6, Giacobelli 6, Gonzalez 7, Marra (L), Vacchiano (L), Grassi 1, Catena 2, Boesso n.e., Baldari 4, Montò 3. I All. Pasquale Bosco; II All. Sandro Passaro. B/V 5; B/P 16; muri: 8.

PARZIALI: 25-20 (‘19); 21-25 (‘21); 25-14 (‘16); 25-21 (‘20).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

  ARBITRI: Alessandro Noce, Federico De Orchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento