Si torna a gioire: la BPC Virtus Cassino espugna il PalaDolmen 89-96

Prossimo appuntamento per i lupi cassinati la settimana prossima nell’anticipo del sabato contro la Virtus Arechi Salerno

Una prestazione monstre, quella dei ragazzi di coach Fantozzi, che al termine della 17° giornata del campionato nazionale di Serie B Girone D, espugnano il difficilissimo campo della quarta forza della competizione, quei Lions Bisceglie, battuti anche nella gara di andata dalla formazione di punta della città martire. Una gara condotta praticamente sempre dagli ospiti, che aldilà di due importanti amnesie durante la partita, una a metà del secondo periodo, e una all’inizio della terza frazione, hanno davvero amministrato in maniera autorevole il risultato.

Inizia bene la squadra del patron Manzari, che parte con un quintetto fisico e decisamente atipico con 1 piccolo e 4 lunghi: Svoboda, Fioravanti, Rovere, Callara e Bryan.

Scelta coraggiosa per il coach livornese, ma prontamente ripagata dai suoi ragazzi, che partono meglio rispetto ai padroni di casa, e con un Callara straripante al tiro, accompagnato da una regia magistrale di Svoboda e da una presenza sotto le plance di Bryan capace di mettere in difficoltà chiunque, chiudono la prima frazione in vantaggio sul risultato di 17-23.

Nella seconda frazione, il match continua con le squadre che si rispondono parziale su parziale, fino al 12-2 dei padroni di casa che fa ritrovare Cassino a -4, 29-25. Fantozzi chiama time-out per fermare l’emorragia, ed infatti il minuto di sospensione sortisce gli effetti desiderati: Cassino recupera gli avversari e chiude in vantaggio all’intervallo lungo sul 37-42.

Si rientra dagli spogliatoi e Cassino scende sul parquet spenta e distratta; parziale di 7-0 per Bisceglie sull’inizio del quarto e nuovo time-out per coach Fantozzi. Stessa ‘medicina’, medesimo risultato per il capo allenatore della formazione ospite, che da lì in poi, domina in lungo e in largo la terza frazione rispondendo con un 9-26 da grande squadra.
Ultimo mini-intervallo al PalaDolmen e Cassino è in vantaggio sul 53-68.

Nel quarto periodo Bisceglie prova nuovamente a rientrare nel match provandole tutte: mettendo le mani addosso, scaldando il pubblico, stuzzicando il duo arbitrale e cercando di far innervosire gli avversari. Il risultato? Non quello sperato. La Virtus, rispetto alle precedenti uscite, è glaciale, e nonostante i 21 tiri liberi concessi dagli arbitri ai padroni di casa nel solo ultimo periodo, non perde la bussola. La strada verso la vittoria la segnano delle ottime difese e un Fioravanti inarrestabile nella seconda parte di gara. Il tiro libero di Puccioni ad un secondo dalla fine suggella il risultato finale sull’89-96 che fa saltare di gioia tutta la panchina rossoblù. È vittoria per i cassinati, la più voluta, la più sofferta e, senza dubbio, la più meritata.

Di seguito, il commento post-partita del coach virtussino, Alessandro Fantozzi, visibilmente soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: “Voglio fare innanzitutto i complimenti ai miei giocatori perché veniamo da un inizio anno complicato, e questo risultato premia il loro impegno e il percorso intrapreso in questi mesi per raggiungere la grandissima vittoria di questa sera. Considerando le rotazioni ridotte per via delle assenze dei giocatori più esperti, Magini e Lasagni, e con Daniele Grilli che ancora dobbiamo inserire e che si unirà alla squadra ad inizio settimana, possiamo davvero essere soddisfatti della prova che abbiamo dato in campo. Adesso la crescita, però, deve andare avanti, dobbiamo continuare a migliorare e a tenere ben a mente l’obiettivo che dobbiamo raggiungere, perchè la strada è ancora lunga e già dalla prossima, contro Salerno in casa, abbiamo un bel banco di prova per dimostrare che un passettino alla volta possiamo tornare a brillare come è nelle corde di questa squadra”.

Prossimo appuntamento per i lupi cassinati, settimana prossima nell’anticipo del sabato, tra le mura amiche, contro la terza forza del girone, la Virtus Arechi Salerno.

Lions Bisceglie - BPC Virtus Cassino 89-96 (17-23, 20-19, 16-26, 36-28)

Lions Bisceglie: Filiberto Dri 21 (4/4, 3/6), Mathias Drigo 15 (3/5, 2/6), Leonardo Marini 14 (6/7, 0/0), Marco Rossi 13 (4/6, 1/8), Gianni Cantagalli 11 (0/0, 0/2), Cesare Zugno 9 (1/4, 1/3), Danilo Mazzarese 5 (1/1, 1/3), Andrea Chiriatti 1 (0/0, 0/1), Edoardo Maresca 0 (0/0, 0/2), Davide Mezzina 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 27 / 34 - Rimbalzi: 29 7 + 22 (Mathias Drigo, Leonardo Marini, Edoardo Maresca 5) - Assist: 10 (Marco Rossi 3)

BPC Virtus Cassino: Riccardo Callara 21 (3/5, 2/3), Matteo Fioravanti 20 (5/9, 2/3), Ariel Svoboda 12 (4/7, 1/1), Sylvere Bryan 12 (5/10, 0/0), Riccardo Rovere 9 (4/4, 0/0), Kakha Zhgenti 7 (2/3, 1/2), Alessandro Cecchetti 7 (3/6, 0/0), Alberto Puccioni 6 (1/1, 0/1), Filippo Lauria 2 (0/0, 0/0), Michele Pacitto 0 (0/0, 0/0), Michele Magini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 24 / 36 - Rimbalzi: 27 5 + 22 (Sylvere Bryan 9) - Assist: 11 (Ariel Svoboda, Kakha Zhgenti 3)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento