Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Esordio pieno di rimpianti per la BPC Virtus Cassino, che al PalaPuca di Sant’Antimo perde al fotofinish 81-80

Sguardo proiettato già alla prossima, in casa BPC, che nel prossimo turno di regular season, incontrerà tra le mura amiche del PalaVirtus, un’altra formazione campana: la Virtus Arechi Salerno

Davvero tanti rimpianti per la squadra di coach Vettese nel primo appuntamento ufficiale dell’annata agonistica 2020/21. Alla formazione di via Tommaso Piano, infatti, non basta una buonissima prestazione corale di squadra per portare a casa la prima vittoria stagionale. Qualche fischio molto più che dubbio, e l’uscita anzitempo dal campo per falli dei rossoblù Lestini e Visnjic, di gran lunga i migliori in campo tra le fila cassinati insieme al play Simone Rischia, hanno condizionato in maniera determinante la partita, che ha visto poi trionfare al fotofinish Sant’Antimo con i liberi di Carnovali, figli di un fallo di Manojlovic a 6 secondi dal termine del match a cui gran parte degli addetti ai lavori in ambito cestistico ancora cercano di trovare spiegazioni plausibili alla scelta della classe arbitrale. Tante, tantissime note positive in casa Virtus. Una prestazione e una determinazione costante da cui ripartire per preparare il prossimo match contro Salerno, sconfitta anch’essa nel primo turno tra le mura amiche dalla Luiss Roma, quella messa in campo dai ragazzi protagonisti del nuovo corso cassinate, un’aria di positività e di consapevolezza di forza che da tempo non veniva osservata all’ombra dell’abbazia.

Passando alla cronaca della gara, partenza super per Grilli e compagni, che pronti-via piazzano un parziale siglato “Njegos Visnjic” di 0-6, che trova poi risposta dalle realizzazioni di Sabbatino e Vangelov, che permettono ai padroni di casa di tornare in partita a pochi minuti dalla fine della prima frazione sul risultato di 11-12. Cassino però non si scompone, e grazie ai punti di Rischia e Fioravanti va sul 30-15 con cui si chiude il primo mini-tempo di gara.

Nel secondo periodo sono Sergio e Cantone a fare la voce grossa, ed il quintetto di coach Patrizio rientra definitivamente in gara servendo, al contrario, lo stesso parziale inflitto dagli ospiti nella prima frazione, facilitato sicuramente dall’obbligatoria gestione di Visnjic, per gran parte del periodo in panchina per aver commesso anzitempo il terzo fallo della sua partita.  I partenopei vanno all’intervallo lungo accorciando fino al -1, 42-43.

Nella ripresa regna l’equilibrio e le formazioni sul parquet, purtroppo simile quasi nelle circostanze raccontate ad una pista di pattinaggio, si rispondono colpo su colpo, canestro su canestro. È la Virtus che scrive nuovamente un parziale importante a referto, guidata dal capitano Daniele Grilli, che cerca di raddrizzare una giornata storta dal punto di vista delle percentuali e delle realizzazioni dal campo. All’ultimo intervallo, Cassino conduce 55-64.

Nell’ultima frazione sale, per i padroni di casa, in cattedra l’ex di giornata Biagio Sergio, che risponde con 3 tiri da tre punti, al pari ruolo avversario Lestini, anche lui protagonista di una straordinaria prestazione. I campani riescono così ad impattare nuovamente la gara, che li trova con l’inerzia tutta a favore con il quinto fallo fischiato sia a Visnjic che a Lestini. Nelle battute finali, si alza la fisicità sul rettangolo di gioco. Le squadre incominciano reciprocamente a mettersi le mani addosso, e diventano quindi decisivi i viaggi in lunetta. Grilli e Sabbatino sono glaciali, e a 6 secondi dal termine Cassino conduce 79-80. Time-out per coach Patrizio che disegna una rimessa in attacco. L’azione, tuttavia, è interrotta dopo pochi secondi da un fallo di Manojlovic, scivolato sulla “piscina” santantimese per l’ennesima volta, e che toccando a malapena l’avversario, anche lui abbastanza sorpreso dall’entità della chiamata arbitrale, commette fallo concedendo gli ultimi due liberi della partita a Carnovali che dalla lunetta non fallisce. Mancano poco meno di 4 secondi. Time-out Cassino. Anche coach Vettese disegna un tiro pulito per i suoi, che arriva nelle mani di Teghini, che non trova il canestro della vittoria.

Al PalaPuca vince così Sant’Antimo con il risultato di 81-80.

Tanta soddisfazione, nonostante il risultato in casa Virtus, con dirigenza e staff tecnico consapevoli dei grandi passi in avanti fatti in questi mesi.

Queste le dichiarazioni a fine gara del coach virtussino, Luca Vettese:Sono molto contento per la prova dei ragazzi. Hanno mostrato intensità, abnegazione, attaccamento, concentrazione e voglia di portare a casa la partita. Non ci siamo riusciti per una serie di situazioni sopraggiunte: il parquet quest’oggi impraticabile, qualche fischio arbitrale abbastanza discutibile, ed ovviamente più di qualche, anche qui, situazione tecnico-tattica che poi naturalmente andremo ad analizzare in settimana. Nonostante tutto, però, sono soddisfatto. Ho visto una squadra vera, unita e che, se continuerà su questa strada, sono sicuro si toglierà le giuste soddisfazioni. Speravo in un maggior apporto dei giovani ? Francamente non era la loro partita. Dovevamo iniziare con il piede giusto e quest’oggi, con un campo in queste condizioni, dove non era possibile mettere intensità e sostanza sul parquet, l’unica cosa che occorreva era esperienza, malizia ed astuzia, cosa che non potevo chiedere alla mia panchina. Mi dispiace per non averli impiegati. Stanno crescendo e si stanno impegnando. Sono sicuro che arriverà presto anche il loro momento. Tutto sommato, dunque, sono felice. Arriviamo con Salerno con le giuste indicazioni e con la giusta dose di fiducia”.

Sguardo proiettato già alla prossima, in casa BPC, che nel prossimo turno di regular season, incontrerà tra le mura amiche del PalaVirtus, un’altra formazione campana: la Virtus Arechi Salerno.

Il tabellino

Geko PSA Sant’Antimo - BPC Virtus Cassino 81-80 (15-30, 27-13, 13-21, 26-16)

Geko PSA Sant’Antimo: Biagio Sergio 18 (2/2, 4/5), Nikolay Vangelov 14 (6/9, 0/0), Jakov Milosevic 10 (5/8, 0/1), Nunzio Sabbatino 10 (3/6, 0/1), Tommaso Carnovali 9 (2/3, 1/5), Carlo Cantone 9 (3/5, 1/3), Bogdan Milojevic 6 (3/6, 0/1), Filiberto Dri 5 (1/5, 1/6), Ognjen Ratkovic 0 (0/0, 0/0), Luca De marca 0 (0/0, 0/0), Gianluca De meo 0 (0/0, 0/0), Pierluigi D'aiello 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 11 - Rimbalzi: 33 9 + 24 (Nikolay Vangelov 9) - Assist: 10 (Filiberto Dri 5)

BPC Virtus Cassino: Simone Rischia 20 (2/4, 5/9), Njegos Visnjic 19 (7/8, 0/3), Federico Lestini 15 (1/2, 4/8), Daniele Grilli 12 (1/4, 1/7), Matteo Fioravanti 11 (2/5, 2/2), Michael Teghini 3 (1/2, 0/5), Milan Manojlovic 0 (0/0, 0/0), Stefano Rubinetti 0 (0/0, 0/0), Gabriele Di Camillo 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 20 - Rimbalzi: 30 7 + 23 (Njegos Visnjic 10) - Assist: 7 (Daniele Grilli 3)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esordio pieno di rimpianti per la BPC Virtus Cassino, che al PalaPuca di Sant’Antimo perde al fotofinish 81-80

FrosinoneToday è in caricamento