menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
forte colleferrpo

forte colleferrpo

Calcio a 5, la Forte Colleferro vola con Tantari e Navarra e Forte ritrova Arnaudi

Inizia in casa l’avventura della Forte Colleferro nel Torneo che definirà la migliore squadra tra le oltre novanta che hanno partecipato ai sette gironi del Campionato di Serie D provinciale. Il regolamento fa scontrare nei quarti sei delle sette...

Inizia in casa l'avventura della Forte Colleferro nel Torneo che definirà la migliore squadra tra le oltre novanta che hanno partecipato ai sette gironi del Campionato di Serie D provinciale. Il regolamento fa scontrare nei quarti sei delle sette formazioni che hanno vinto il rispettivo girone. In semifinale si aggiungerà Ciampino che ha dalla propria il miglior coefficiente punti/gare disputate.

PRIMO TEMPO. Abbraccio tra due vecchi leoni della panchina laziale. Paolo Forte e Remo Arnaudi sono due icone del calcio a cinque laziale e, dopo tante battaglie nelle serie nazionali, si ritrovano alla guida delle due formazioni che hanno dominato i Gironi F e G, conquistando l'accesso alla C2 2015/2016. Gara bellissima, entusiasmante, ricca di capovolgimenti di fronte e di occasioni da gol a ripetizione. Chi ha sfidato il cattivo tempo per raggiungere il Palaromboli, certamente non è rimasto deluso dallo spettacolo offerto in campo dai protagonisti. In quello che, nei fatti, è un anticipo del prossimo campionato di C2, le due squadre hanno dimostrato di avere mentalità vincente e assoluta personalità. Sette reti segnate, sei volte che la palla ha centrato i legni della porta senza voler entrare, un rigore concesso e realizzato, un tiro libero sbagliato e tantissime parate miracolose da parte dei due portieri che si sono guadagnati, entrambi, la palma dei migliori in campo. Inaugura la sagra dei pali Lorenzo Tetti. L'ex Lazio al minuto 3 fa gridare il Palaromboli al gol, ma la sfera colpisce il palo e viene neutralizzata dall'ottimo portiere avversario. Le due squadre sono messe ottimamente in campo e si confrontano a viso aperto. La Forte gestisce palla con la solita ragnatela avvolgente, la Roma sfrutta i lanci sul pivot e forza le verticalizzazioni, giocando sugli spazi che si creano quando Arnaudi sfrutta, come è sua caratteristica, le avanzate del proprio portiere che va anche più volte alla conclusione. Vantaggio Roma alla metà esatta del primo tempo. Brunetti si gira ottimamente e mette in porta sotto le gambe di un sorpreso Jacopo Tantari. La Forte continua con il suo possesso palla e costringe gli avversari al fallo continuato. Al 25' sesto fallo per gli ospiti e tiro libero concesso ai padroni di casa. Stefano Forte sistema sul dischetto dal libero la palla del potenziale pareggio, ma la spara fuori alla sinistra del portiere avversario. La Roma non fa in tempo ad esultare per il mancato pericolo che Giorgio Favale si fa trovare presente all'appuntamento sul secondo palo e fa 1 a 1. Ancora occasione per la Forte con una combinazione Forte-Felici, ma è Tantari che compie un miracolo nel primo dei due minuti di recupero e riesce a mandare le squadre negli spogliatoi sul risultato di parità.

SECONDO TEMPO. Si ricomincia con le due squadre determinate a far bottino pieno. Tantari si supera al 4' su Alessandro Tinti, deviando sulla traversa la botta a colpo sicuro dell'attaccante capitolino. Gol mancato, gol subito. Trenta secondi dopo Fabio Navarra si invola sulla destra in solitaria e realizza la rete del vantaggio Colleferro e viene sommerso dall'abbraccio dei compagni. Ci provano Mosti e Tetti ad approfittare del contraccolpo psicologico degli avversari per incrementare il vantaggio, ma le conclusioni dei giocatori lepini non hanno fortuna. La Roma si trova la palla del break al 17', ma la palla del possibile pareggio si infrange ancora sul legno. Poi, in due minuti, la Forte chiude il match. E' ancora "Bomberino" che mette la firma. Il pivot di Forte conquista palla sulla tre quarti avversaria e fulmina da quindici metri il portiere avversario. Palla al centro e Hamazawa fa poker. Ancora neanche un giro di lancette e Stefano Felici realizza la "manita" quando il cronometro segna il minuto 25. Ma ancora non è finita. Fallo da rigore a favore Roma che il Capitano giallorosso Mirko Scano trasforma. In pieno recupero ancora palo per la Roma, ma il risultato finale rimane sul 5 a 2 per la Forte. Il ritorno mercoledì a Roma. Sarà ancora battaglia e per nessuna delle due sarà facile conquistare il passaggio alle semifinali.

IL COMMENTO. Sicuramente una delle gare più combattute viste al palazzetto di Colleferro in questa stagione. Emozioni senza soluzione di continuità per tutti e sessanta i minuti di gioco. Risultato che premia la squadra che ha mostrato la migliore forma fisica e l'applicazione pedissequa delle indicazioni tattiche del proprio tecnico. Forte si trova in mano un gruppo con una motivazione altissima. Mentre per molte altre squadre si respira un clima di rompete le righe, ai quattro allenamenti settimanali si contano sulla punta delle dita i giocatori assenti, con una presenza che supera costantemente le 18/20 unità. E' bastato quindi che la Wish Roma Futsal abbassasse per una manciata di secondi la concentrazione nel secondo tempo, che la Forte ha saputo colpire con chirurgica precisione. Il ritorno non sarà certamente una passeggiata per Stefano Forte & Co. La Wish Roma Futsal ha dimostrato di essere squadra, di giocare un ottimo futsal sotto la guida attenta e competente di Remo Arnaudi. Per lui e per Paolo Forte un ritorno al passato, dove sui campi della Divisione Nazionale si sono più volte affrontati e confrontati. Oggi, come sempre, si sono guardati, negli occhi, si sono abbracciati e si sono augurati "in bocca al lupo". Il primo round è andato al tecnico di Colleferro. Mercoledì prossimo di scena il ritorno, decisivo per il passaggio del turno e l'accesso alle semifinali. E ci saranno ancora loro vecchi amici/avversari, a guidare la carica dei loro ragazzi . Chapeau!

Marco Giustinelli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento