Frosinone-Cosenza 0-2, che tonfo per i canarini. Le pagelle

Un Frosinone irriconoscibile esce sconfitto con il Cosenza. Decide nella ripresa una doppietta di Carretta

Il Frosinone cade clamorosamente in casa con il Cosenza e sciupa l'occasione per regalarsi, almeno per una notte, il primato in classifica. Una prestazione incolore dei ragazzi di Nesta che hanno meritato ampiamente la sconfitta contro un avversario che non aveva ancora mai vinto in campionato. A decidere il match i due gol di Carretta nella ripresa. Il Frosinone deve prontamente rialzare la china a cominciare dalla prossima gara contro il Brescia.

Tabellino

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Szyminski; Salvi (14’ st  Kastanos), Rohden (14’ st Dionisi), Maiello, Tabanelli (12’ st Tribuzzi), Beghetto (32’ st Zampano); Ciano, Novakovich (32’ st Parzyszek).

A disposizione: Iacobucci, Curado, Ardemagni, Boloca, D’Elia, Carraro, Vitale.

Allenatore: Nesta.

COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Tiritiello, Idda, Legittimo (42’ st Schiavi); Bittante, Bruccini, Sciaudone, Vera (22’ st Corsi); Bahlouli (20’ st Kone); Baez, Carretta (42’ st Sacko).

A disposizione: Matosevic, Petre, Bouah, Ba, Borrelli, Maresca, La Vardera, Sueva.

Allenatore: Occhiuzzi.

Arbitro: Signor Marco Di Bello della sezione di Brindisi; assistenti Sigg. Pasquale De Meo della sezione di Foggia e Pasquale Capaldo della sezione di Napoli; Quarto Uomo Signor Manuel Volpi della sezione di Arezzo.

Marcatore: 1’ e 25’ st Caretta.

Note: partita a porte chiuse; angoli: 6-5 per il Cosenza; ammoniti: 20’ pt Bahlouli, 32’ pt Brighenti, 37’ pt Ciano, 39’ pt Carretta, 27’ st Dionisi; recuperi: 2’ pt; 5’ st.

Pagelle: Bardi l'unico sufficiente, Beghetto errore fatale

Bardi 6.5:il migliore nella serata del Frosinone e questo, vedendo il risultato finale, la dice tutta sulla prestazione dei canarini. Salva sullo 0-0 e tiene a galla i suoi con un intervento miracoloso su Baez nella ripresa. Non può nulla sui 2 gol del Cosenza.

Brighenti 5: gli avversari lo mettono costantemente in difficoltà con gli attacchi in profondità. Sembra anche un po' nervoso.

Ariaudo 5.5: in fase di impostazione sbaglia parecchi appoggi, va in confusione come il resto dei suoi compagni nella ripresa.

Szyminski 5.5: forse il meno peggio dei difensori, ma anche lui va in difficoltà appena gli attaccanti calabresi partono palla al piede.

Salvi 5: sbaglia tanto già dai primi minuti, purtroppo non cambia questo trend con il passare dei minuti.

Rohden 5.5: il calciatore che crea più grattacapi agli avversari con i suoi inserimenti. Da uno di questi nasce l'occasione più pericolosa dell'intera partita per il Frosinone, lo svedese però manda clamorosamente fuori da buona posizione. 

Maiello 5.5: parte bene, poi si adegua alla serata no dei compagni e scompare anche lui dal gioco.

Tabanelli SV: torna titolare dopo diverso tempo e si fa male dopo pochi minuti.

Beghetto 4.5: un errore clamoroso consegna di fatto la partita al Cosenza. Oltre questo tanti cross sballati.

Ciano 5: come sempre si accende a tratti, troppo fumoso e poco concreto.

Novakovich 5.5: prende pochi palloni, va vicino al gol in due circostanze. Nella prima tira debolmente verso la porta, nella seconda è bravo Falcone a respingere con i piedi.

Tribuzzi 5.5: buono l'impatto con la gara, quando spostato sulla fascia destra esce dal gioco.

Dionisi 5: entra e sbaglia tutti quei pochi palloni che riesce a prendere. Rimedia, però, il solito cartellino giallo. 

Zampano SV: Nesta lo manda in campo negli ultimi minuti per dare più brio alla corsia mancina.

Kastanos SV: non gioca dal primo minuto perchè è tornato due giorni fa dalla nazionale. La sua assenza è pesata negli equilibri della squadra.

Parzyszek SV: entra ormai a gara compromessa ma ha comunque una buona chance di testa che manda fuori di poco.

Nesta 4.5: si affida al vecchio 3-5-2 a causa delle precarie condizioni fisiche di Kastanos e l'infortunio di Tabanelli gli scombussola un po' i piani. Sullo 0-1 cerca di passare al 3-4-1-2 ma le cose non cambiano. Forse doveva osare di più, passando alla difesa a 4. Un brutto passo indietro per la sua squadra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento