Calcio - Le prime parole di Alessandro Nesta: "Frosinone squadra top"

Il nuovo tecnico giallazzurro sulla sua idea di gioco: "Il mio modulo preferito è il 4-3-1-2 e credo di riproporlo anche qui"

Alessandro Nesta

Si è tenuta presso la sala stampa dello stadio Benito Stirpe la presentazione del nuovo tecnico giallazzurro, Alessandro Nesta. Le sue dichiarazioni:

“Il Frosinone viene da una retrocessione in Serie A. Io credo che il primo obiettivo è creare tanto entusiasmo. Anche se è scesa di categoria rimane una top squadra. È inevitabile che il Frosinone non può pensare di fare un campionato anonimo. A Frosinone gli obiettivi sono sempre importanti, quindi so di avere tanta responsabilità”.

Sul passato da calciatore – “Tutti gli allenatori mi hanno lasciato qualcosa, ma non è possibile copiare. Devi avere una tua idea di calcio, scopiazzare qualcosa non funziona. Però, sì, posso avere tanta ispirazione. Ancelotti credo sia il top al mondo per coesione del gruppo e modo di fare. Il suo segreto è stato avere dalla sua parte la squadra e spero di aver appreso questa sua qualità”.

Calciomercato - “Sono due giorni che parliamo di mercato. Preferisco giocare a quattro dietro, ma vediamo. L’anno scorso volevamo prendere un trequartista ma non  ci siamo riusciti e ho dovuto cambiare modulo. Il 4-3-1-2 è un modulo che comunque vedo mio e potrei riproporre qui a Frosinone. Verre? L’anno scorso mi ha salvato la vita (ride ndr). Non so cosa vuole fare. È della Sampdoria, vediamo. Ci sono i direttori che faranno la squadra. Noi vogliamo fare una squadra importante per fare un grande campionato. Tutti vogliono i giocatori forti. Gli allenatori allenano, ma chi gioca in una squadra è il calciatore. Normale che tutti vogliano i migliori. Credo che sia ancora presto per questo tipo di discorsi. Chiaro che io, facendo il 4-3-1-2, ho bisogno di un trequartista”.

Le idee di gioco e il suo staff - “Bisogna avere una mentalità giusta per allenarsi a certi ritmi. A me non interessa cosa facciano fuori dal campo, ma in settimana si devono allenare in un certo modo ed è quello che pretenderò dai miei calciatori. Ho fatto due esperienze come allenatore e quello che più mi ha fatto felice è aver lasciato sempre un buon ricordo. Ho scelto Frosinone perché è la squadra che mi ha voluto di più. È una grande società ed è il top per me. Il mio staff atletico sarà lo stesso di Perugia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Ceprano-Frosinone, maxi tamponamento tra due camion in A1. Diversi i feriti

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento