rotate-mobile
Calcio

Eccellenza Girone C, Arce 1932-LVPA Frascati 1-4

La LVPA Frascati cala il poker ad Arce nella gara valida per la diciottesima giornata di Eccellenza Girone C

Nella gara valida per la diciottesima giornata del campionato di Eccellenza Girone C, vittoria di grande personalità e qualità per la LVPA Frascati, che vince la battaglia del Lino De Santis per 4 – 1 contro un Arce duro a morire e ritrova la testa della classifica in solitaria. A dispetto del risultato non è stata una partita facile: innervosita da un direttore di gara dal cartellino facile, la gara è stata in equilibrio sino a mezz’ora dal termine, quando la zampata di Ramon Muzzi ha indirizzato l’inerzia sui binari della LVPA. L’Arce si è disunito e ha pagato dazio con due rossi, dopo i quali la LVPA ha dilagato. La LVPA parte forte, al 3’ Negro si accentra da destra e serve Ramon Muzzi spalle alla porta, il figlio d’arte prova la magia con la pianta ma Liberatori non si fa sorprendere. L’Arce non sta a guardare, ci prova Escudero da fuori al 10’ ma la mira è imprecisa. Al 18’ la LVPA passa: giocata di De Vita a sinistra, che fa sparire la palla a Martiniello e la mette in area per Negro, il tiro è sporco ma vale l’uno a zero. Il vantaggio è effimero, palla al centro e l’Arce si conquista una punizione dal limite. Da fermo, Gianmarco Basilico tira un bolide che termina la propria corsa in rete, punizione fantastica dell’ex Vis Artena per l’uno a uno. La partita diventa bella, le squadre si aprono e cercano il gol con insistenza: al 37’ bell’angolo di Lalli che pesca Paolelli, il colpo di testa finisce fuori, mentre sul finire di tempo Ramon Muzzi si smarca bene ma calcia malissimo col sinistro. Nella ripresa la LVPA si dimostra forte e con i nervi saldi. Al 5’ due occasioni fotocopia per gli amaranto: De Vita prima, e Ramon Muzzi poi convergono bene al centro da sinistra, ma calciano debolmente, tutto facile per Liberatori. Al 10’ la partita prende una piega inaspettata: grave ingenuità di Norcia che, già ammonito, entra in ritardo su Costantini, il catanese Papaserio non può far altro che sventolare il secondo giallo al fantasista ciociaro, Arce in dieci. Passano otto minuti e la LVPA trova il nuovo vantaggio: angolo di De Vita, testa di Molinari e Ramon Muzzi sul secondo palo segna, terzo gol in sette giorni per Muzzi, tornao a Frascati con grande determinazione. Il gol fa doppiamente male all’Arce: Basilico, rimasto a terra nell’azione che portava all’angolo, protesta e il direttore di gara lo espelle, lasciando i padroni di casa in nove contro undici, come all’andata. Ormai padrona del campo, la LVPA cerca il tris con De Vita, che calcia alto dal limite. Al 33’ arriva il gol della tranquillità: Nicholas Muzzi avvia l’azione da sinistra, Hrustic calcia dal limite, una deviazione manda il pallone sui piedi di Pompili che, appena entrato, firma di giustezza il 3 – 1, decimo gol in campionato per Mandrake, appena tornato da un infortunio al collaterale.
Nel finale la partita diventa nervosa, complice anche il metro di giudizio incoerente del direttore di gara. L’Arce ottiene un rigore netto, ma dopo un sospetto mani in area di Pierluigi Basilico, dal dischetto si presenta Felea ma Iali è super e salva il risultato. Poco dopo Martiniello molla una gomitata, l’ennesima della sua orrenda partita, a Pompili, decisione salomonica di Papaserio che ammonisce incomprensibilmente entrambi. Al 50’ gloria anche per Nicholas Muzzi, che prima si guadagna un rigore con caparbia, fallo di Marini che lo trattiene, poi lo trasforma freddamente, palla in rete e gara ai titoli di coda. Vince la LVPA che in virtù dei pareggi di Ferentino e Sora si ritrova sola in testa alla classifica, next step l’Itri in casa ma prima un altro appuntamento con la storia, mercoledì 16, a Tivoli per il ritorno delle semifinali di Coppa Italia.

Il tabellino:

Arce: Liberatori; Martiniello, Escudero, Turmalaj (32’st P. Basilico), Marini, Moriconi; Iacob (36’st Testa), Di Monaco (22’st Pitisci); G. Basilico, Norcia, Felea. A disp. : E. Ferazzoli, Ancinelli, Colacicco, Sciucco, Gesuale, Vera. All. : F. Ferazzoli.
LVPA: Iali; Ferraro, Paolelli, Costantini, Molinari; Lalli, Panella (8’st Pagliaroli), Citro (27’st Hrustic); Negro (8’st Tordella), R. Muzzi (25’st Pompili), De Vita (32’st N. Muzzi) A disp. : Santi, Villa, Montella, Schiena. All. : Pace.

Arbitro: Papaserio di Catania. Assistenti: Nappi di Latina e Rosato di Roma 2.
Marcatori: 19’pt Negro, 21’pt G. Basilico, 18’st R. Muzzi, 34’st Pompili, 50’st N. Muzzi.
Note: 0’ e 6’ rec. ; ammoniti Panella, Norcia, Turmalaj, Moriconi, Costantini, Martiniello, Pompili; al 10’st espulso Norcia per somma di ammonizioni (falli di gioco); al 19’st espulso G. Basilico per proteste. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza Girone C, Arce 1932-LVPA Frascati 1-4

FrosinoneToday è in caricamento