rotate-mobile
Calcio

Il Frosinone che verrà: Angelozzi resta e rilancia, Di Francesco a breve comunicherà la sua decisione

Il DS: "Ancora non mi sono messo al lavoro per la prossima stagione, ma ho chiamato il presidente e gli ho detto: ‘Non vado via, sto con lei fino alla morte’"

Di nuovo insieme, per ripartire più forti di prima. Guido Angelozzi, intervenuto su Sky Sport ieri dopo aver ritirato il premio European Golden Boy per conto del presidente Maurizio Stirpe, ha manifestato la volontà di restare a Frosinone anche per la prossima stagione. “Siamo retrocessi con dignità e onore – spiega il direttore sportivo giallazzurro -. Resterò a Frosinone al 100%. Ho un grande presidente, non era giusto che andassi via, devo restare con Maurizio Stirpe e la sua famiglia. Gli è stato dato un premio per quello che ha detto dopo la fine della partita contro l’Udinese. Penso che resterà nella storia”.

Al presidente Maurizio Stirpe è stato infatti conferito il premio speciale ‘Per la dignità e il valore della sconfitta’, per le dichiarazioni subito dopo la sconfitta con l’Udinese. Per quanto riguarda il futuro, Angelozzi chiarisce: “Ancora non mi sono messo al lavoro per la prossima stagione, ma ho chiamato il presidente e gli ho detto: ‘Non vado via, sto con lei fino alla morte’. A fine settimana mi vedrò con lui e vediamo di tracciare il percorso. Siamo amareggiati per come è finita la stagione, il presidente è stato un grande perché ci ha dato la forza a tutti. Ripartiamo forti per dare delle soddisfazioni al pubblico ciociaro perché se lo merita”.

Parole decisamente ben auguranti per i tifosi del Frosinone. Le capacità di Angelozzi, infatti, sono state fondamentali per i grandi risultati raggiunti negli ultimi tre anni. Ripartire dal direttore sportivo originario di Catania vuol dire dare continuità ad un progetto che dopo la retrocessione è sicuramente rallentato, ma non interrotto.

Da capire ora chi sarà il prossimo allenatore del Frosinone. Come spiegato dallo stesso DS i giallazzurri proveranno a trattenere Di Francesco: “La mia intenzione e principalmente quella del presidente è ripartire con Di Francesco, ci farebbe piacere. Ma se Eusebio avrà la possibilità di allenare in Serie A glielo auguro perché se lo merita. Se nessuno lo dovesse cercare e Di Francesco avesse voglia di ripartire con noi, allora lo accoglieremo a braccia aperte”.

Il futuro di Di Francesco

Da quanto raccolto dalla nostra redazione, il tecnico abruzzese si è preso una settimana di riflessione per capire se è il caso di ripartire o meno da Frosinone. La delusione per la retrocessione è stata tanta, da capire se è più forte l’amarezza oppure la voglia di rivalsa e di riprendersi su questa panchina ciò che ingiustamente gli è stato tolto.

Di Francesco che – da quanto ci risulta – ha ricevuto tre chiamate, due squadre di Serie A (Venezia e Udinese) e una di Serie B (Sampdoria). Qualunque decisione dovesse prendere il tecnico abruzzese, Angelozzi ed il Frosinone non si faranno trovare di certo impreparati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Frosinone che verrà: Angelozzi resta e rilancia, Di Francesco a breve comunicherà la sua decisione

FrosinoneToday è in caricamento