rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Calcio

Promozione Girone E-Anitrella 1955, parla il tecnico Gerardi

Il mister Gerardi non nasconde la sua soddisfazione dopo le tre vittorie consecutive in campionato

Reduce da tre vittorie consecutive, l’Anitrella si è rilanciata prepotentemente a ridosso della vetta della classifica del campionato di Promozione, girone E. La formazione nero-verde, partita senza grosse ambizioni di classifica in avvio di stagione, con una rosa di calciatori molto giovane, sta stupendo anche i più scettici. Il presidente Francesco Traversari non è nuovo ad exploit del genere e nell’annata 2021-2022 proverà a ripetersi tenendo sempre i piedi ben saldi a terra. Un tecnico emergente qual è mister Grimoaldo Gerardi che sa bene il suo mestiere, un gruppo di ragazzi pronti a sacrificarsi e a lottare su ogni pallone con l’obiettivo comune della vittoria, un presidente tifoso ma competente ed una tifoseria pronta a sostenere i propri calciatori in ogni dove, il mix vincente. L’impresa di domenica scorsa in casa del Guarcino (da 2-0 a 2-3 in dieci mimuti) non è frutto del caso e va ricercata nella caparbietà di un gruppo che con umiltà sta tirando fuori il proprio valore in ogni gara… Dodici i punti all’attivo dell’Anitrella con 4 vittorie e 3 sconfitte. Nessun pareggio per una squadra che scende in campo sempre per vincere a conferma della mentalità propositiva dell’allenatore! Mister Gerardi, partiamo dal successo ottenuto in rimonta a Guarcino; per fare certe imprese servono gli attributi e lei e la squadra avete dimostrato di averli. Ci spiega i tre punti conquistati domenica scorsa? «In primis vi dico che quelle provate domenica scorsa sono emozioni indescrivibili! Ho a disposizione uomini veri, ragazzi che sentono la maglia tatuata addosso ed eravamo ben consapevoli che la sfida di Guarcino si presentava con molte difficoltà… Nel primo tempo, infatti, per diversi motivi eravamo sotto di due gol ma è bastato uno sguardo con i miei ragazzi negli spogliatoi per avere la consapevolezza che avremmo fatto di tutto per provare a riprendere il risultato. Le sensazioni erano quelle giuste ed il due a tre finale trasmette nei miei valorosi giocatori la convinzione di quello che siamo, pronti a difendere i colori di un paese fantastico». La classifica inizia ad avere una fisionomia interessante; quali obiettivi può e deve porsi l'Anitrella? «Sono sempre stato una persona positiva ma realista, che punta al massimo viaggiando con i piedi ben saldi a terra ma che non vuole smettere di sognare… Credo in quello che faccio convinto che il lavoro paga sempre! L’obiettivo fissato ad inizio stagione con il presidente era prima di tutto la permanenza nella categoria, facendo più punti possibile, con grande umiltà, strada facendo vedremo, se possibile, di alzare l’asticella! Fa piacere vincere tre partite consecutive ma non dimentichiamoci che il campionato è appena iniziato; saremo attesi da altre mille battaglie, sempre più difficoltose, che affronteremo con determinazione e voglia di fare...». Sta trovando, gara dopo gara, il giusto equilibrio in campo, frutto di un ottimo lavoro settimanale; cosa si sente di dire sui giocatori? «Abbiamo iniziato a lavorare ad agosto con la consapevolezza di doverci impegnare come e più degli altri essendo una squadra molto giovane! Anche quando i risultati erano negativi ho sempre creduto nei ragazzi e la crescita graduale che stiamo avendo mi sta dando ragione. Si impegnano tanto sia negli allenamenti settimanali che nelle partite ufficiali e per questo li ringrazio di cuore, spronandoli a fare ancora meglio in quanto hanno ampi margini di crescita. Continuiamo a lavorare tutti insieme con grande abnegazione al fine di centrare gli obiettivi personali e di squadra». Domenica altra sfida impegnativa al cospetto dell’ottimo Ceccano; che match si aspetta? «Domenica prossima al “Liri” affronteremo una corazzata, una squadra dai grandi valori tecnici, costruita per vincere, che non scopro certo io! I risultati che stanno ottenendo sono emblematici della forza del team di Mirko Carlini… Mi aspetto innanzitutto una partita all’insegna della sportività e del sano agonismo e da parte nostra faremo di tutto per continuare a stupire attraverso grinta, sacrificio e senso di appartenenza». Al “Liri”, domenica prossima, con fischio d’inizio previsto per le ore 14:30 è atteso il pubblico delle grandi occasioni… 

Fonte: pagina Facebook  A.C.D. Anitrella 1955

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione Girone E-Anitrella 1955, parla il tecnico Gerardi

FrosinoneToday è in caricamento