rotate-mobile
Calcio

Promozione Girone E-Guarcino, parla il tecnco Strambi

Il tecnico del Guarcino, Riccardo Strambi parla del rush finale di stagione

Non lo dirà per scaramanzia, ma il Guarcino di Riccardo Strambi sta per compiere un piccolo miracolo calcistico. La salvezza diretta, senza passare dai play out, se all’inizio poteva sembrare un obiettivo davvero complicato, ora è lì, ad un passo. Il tecnico gialloblù ci tiene però a rimanere con i piedi per terra: "Noi già salvi? Non scherziamo, la matematica dice altro. Poi nutro un grandissimo rispetto per l’Alatri e per l’Isola Liri, se qualcuno dall’esterno pensa che siano alla portata ha una visione limitata. Hanno giocatori e tecnici di qualità. Poi l’ultima è con il Ceccano, che non ha bisogno di mie presentazioni. Mi spiego meglio, il messaggio che il Guarcino abbia gare semplici è lontano dalle premesse di inizio stagione. I ragazzi hanno fatto sacrifici straordinari per conquistare ogni punto. Lo hanno fatto dimostrando un’ottima organizzazione di gioco e, molto spesso, giocando un bel calcio. Li ringrazio per questo grande percorso, consapevole però che mancano ancora punti e che l’attenzione deve rimanere altissima. Il fatto che si parli così bene di noi è ovviamente motivo di orgoglio". Negli ultimi anni il Guarcino è cresciuto molto diventando una realtà interessante del calcio ciociaro, ma su questo Strambi divide i meriti con la squadra e con la dirigenza: "Siamo una società seria, composta da persone mosse dalla passione e non da interessi personali. Costi bassi, ragazzi del luogo, coraggio iniziale di puntare su un tecnico giovane come me. Il presidente Restante e il vice Bianchi hanno un amore smisurato per il paese e per la squadra, così come Moriconi. Gianni Di Rocco è una istituzione del calcio ciociaro. Il ds Fabio Ceci ha certamente alzato il livello di conoscenza della nostra società con competenza e preparazione. Il dg Alessandro Cianfrocca è stato assolutamente indispensabile per noi: coordina e gestisce tutto in maniera impeccabile. Un grazie inoltre va al nostro fisioterapista Francesco Coccia, decisivo nel recupero di tanti giocatori oltre ai magazzinieri Felix e Gabriella, parte integrante della nostra famiglia. La Promozione per noi, visto il budget che impegniamo rispetto a molte altre realtà, è una dimensione che va conquistata ogni anno, ogni partita. Non era scritto da nessuna parte. Ripetersi, se dovessimo conquistarla in questa stagione, sarebbe comunque complicato. Ma in tal senso lo sviluppo del settore giovanile lascia ben sperare. I tecnici stanno facendo un lavoro fantastico in ogni categoria. Voglio ringraziare tutti i miei ragazzi. Giocatori forti e in gamba, un mix perfetto. I più importanti? Quelli che hanno giocato meno, sicuramente per colpe mie e non per demeriti loro. Sono stati sempre pronti e ci hanno permesso di lavorare bene negli allenamenti. Tutti hanno dato qualcosa di importante". In conclusione, Strambi, autore di un lavoro di altissimo livello in questa stagione, ha parlato del suo futuro e delle possibilità di vederlo altrove a fine campionato: "Io adesso penso solo a finire bene la stagione e a risultato acquisito ci siederemo e decideremo insieme, come sempre. Ho un legame che va oltre il calcio con questa società. Un giorno dovrò misurarmi altrove, certo. Se dovesse arrivare qualcosa di concreto e importante valuteremo insieme, ma certamente sono felice qui e con le condizioni giuste sono convinto che lavoreremo insieme per un’altra impresa".

Fonte: gazzettaregionale.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione Girone E-Guarcino, parla il tecnco Strambi

FrosinoneToday è in caricamento