rotate-mobile
Calcio

Promozione Girone E, parla il Mister del Ceccano Carlini

Il Mister Carlini del Ceccano Calcio ha fatto il punto della situazione attuale

Il Ceccano Calcio, dopo il discusso pareggio di domenica scorsa e le note polemiche nei confronti del direttore di gara, ha ripreso ad allenarsi con il solito spirito. I rossoblù si stanno preparando al prossimo derby casalingo contro il Tecchiena, che si terrà domenica 15 maggio, con l’obiettivo di raggiungere il secondo posto e continuare a sperare in un probabile ripescaggio nel prossimo campionato di eccellenza.

In una intervista l’allenatore Mirco Carlini ha detto la sua su questo ultimo periodo del campionato.

1. Mister, domenica la squadra ha offerto una prestazione come sempre di livello, che però non ha portato all’ottenimento dei tre punti. Come ha visto i suoi ragazzi?

La prestazione è stata ottima dal punto di vista del gioco. Abbiamo espresso un gran calcio, come abbiamo fatto in quasi tutte le gare del campionato. Ad eccezione del Cos Latina al ritorno, non c’è stata una squadra che è stata superiore a noi. C’è grande rammarico per il pareggio ottenuto, soprattutto perché il tempo era abbondantemente scaduto e l’arbitro avrebbe dovuto decretare prima la fine del match. Abbiamo perso due punti che potevano proiettarci, in caso di vittoria nella gara di recupero con Alatri, al secondo posto in solitaria. Stiamo comunque lavorando benissimo, consapevoli degli sforzi che stiamo facendo, portando avanti una stagione straordinaria.

2. Dopo quel pareggio beffardo il secondo posto sembrava essere svanito, ma la sconfitta nel pomeriggio del Cos Latina permette ancora di tenere la corsa aperta per un secondo posto importantissimo in ottica ripescaggio. Come vede questa opportunità?

Sicuramente l’obiettivo deve essere questo. Come abbiamo sempre detto non eravamo partiti per vincere il campionato, in considerazione della rosa giovanissima che abbiamo. Siamo l’unica squadra che ha giocato da inizio stagione con i classe 2004 titolari fissi. In alcune gare ci sono stati in campo fino a cinque età di lega in contemporanea. A questo punto siamo lì e dobbiamo tentare in ogni modo di raggiungere il secondo posto, che aprirebbe le porte per un ripescaggio in eccellenza, categoria che a Ceccano manca da oltre dieci anni.

3. Oltre al recupero della gara con Alatri mancano tre partite, di cui due in casa. Crede che il fattore Popolla possa diventare fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo?

Sicuramente il secondo posso passa per il Popolla. Giocheremo con due squadre che hanno fatto molto bene, sia Tecchiena che Guarcino. Saranno due gare molto difficili, ma dobbiamo vincerle a tutti i costi, iniziando dal sentito derby di domenica con Tecchiena. Per fare questo abbiamo bisogno del nostro fortino e, quindi, chiedo l’appoggio alla nostra tifoseria, che nelle ultime partite è tornata a sostenerci con forza sia in casa che fuori. Il loro sostegno è fondamentale, perché il raggiungimento del nostro obiettivo sarebbe un episodio destinato a restare nella storia del calcio ceccanese.

Domenica, dunque, i ragazzi di Carlini ospiteranno la Polisportiva Tecchiena, che all’andata si era imposta con il risultato di 2-1 sul Ceccano. Un derby importante per cancellare la sconfitta del girone di andata e per continuare la corsa verso il secondo posto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione Girone E, parla il Mister del Ceccano Carlini

FrosinoneToday è in caricamento