Lunedì, 25 Ottobre 2021
Calcio

Serie B, il Frosinone getta alle ortiche una vittoria che sarebbe stata strameritata: con il Brescia è 2-2. Le pagelle

L'errore di Ravaglia nel finale permette alla squadra di Inzaghi di portare a casa un punto dal Benito Stirpe

Il Frosinone gioca un gran calcio, domina il Brescia per tutti i 90 minuti ma non riesce a portare a casa una vittoria che sarebbe stata stra-meritata: con le rondinelle finisce 2-2. I padroni di casa partono meglio, ma sono gli ospiti a passare in vantaggio con Bertagnoli all'11. Il Frosinone però non si perde d'animo e trova prima il pareggio con Zampano, a cui era stato annullato un gran gol poco prima, e dopo il 2-1 con Canotto. I giallazzurri dominano la gara, con il portiere avversario che tiene a galla i suoi fino al 90' quando un cross apparentemente innocuo dalla trequarti porta Moreo al pareggio. Errore da matita blu di Ravaglia nella circostanza. Due punti buttati per i giallazzurri che comunque, a fine gara, ricevono i meritati applausi del pubblico del Benito Stirpe. 

Tabellino Frosinone-Brescia 2-2

FROSINONE (4-3-3): Ravaglia; Zampano, Gatti, Szyminski, Cotali; Rohden (11’ st Tribuzzi), Ricci, Boloca (41’ st Gori); Canotto (10’ st Cicerelli), Ciano (28’ Charpentier), Garritano (28’ st Lulic).

A disposizione: De Lucia, Minelli, Novakovich, Zerbin, Kremenovic, Manzari, Casasola.

Allenatore: Grosso.

BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Mateju, Mangraviti (1’ st Chanchellor), Cistana, Pajac; Bisoli (1’ st Jagiello), Van De Looi, Bertagnoli (27’ st Bajic); Leris (17’ st Tramoni), Palacio (37’ st Ndoj); Moreo.

A disposizione: Perilli, Linner, Karacic, Huard, Labojko, Cavion, Papetti.

Allenatore: F. Inzaghi.

Arbitro: Signor Federico Dionisi di L’Aquila; assistenti sigg. Giovanni Baccini di Conegliano Veneto (Tv) e Oreste Muto di Torre Annunziata (Na); Quarto Uomo signor Alberto Ruben Arena di Torre del Greco (Na); Var signor Alessandro Prontera di Bologna; Avar signor Valerio Vecchi di Lamezia Terme (Cz).

Marcatore: 11’ pt Bertagnoli, 38’ pt Zampano, 44’ pt Canotto, 45’ st Moreo.

Note: spettatori Spettatori totali 6.213, di cui biglietti ospiti 2; totale incasso euro 54.253,00; angoli: 5-4 per il Frosinone; ammoniti: 34’ pt Canotto, 25’ st Zampano, 31’ st Charpentier, 32’ st Cotali, 33’ st Chanchellor; recuperi: 2’ pt; 5’ st.

Pagelle: Ravaglia rovina una grande prestazione corale, la fascia destra è devastante

Ravaglia 4: purtroppo questa sera risulta sì decisivo, ma per gli avversari. Sul primo gol appare poco reattivo su una palla bassa che ha attraversato tutta l'area piccola prima di trovare all'appuntamento vincente Bertagnoli. Sul secondo gol esce malamente su Moreo e, di fatto, rovina una prestazione maiuscola dei suoi compagni.

Zampano 7.5: nel primo tempo è scatenato. Pajac esce chiedendosi di avere contro Cafù o Zampano. Segna un gol bellissimo al volo da fuori area ma gli viene annullato, lui non si perde d'animo e dopo pochi minuti segna di nuovo l'1-1, questa volta valido. Cala un po' nella ripresa.

Gatti 6.5: nei primi minuti subisce un po' la fisicità di Moreo, poi giganteggia e concede davvero poco agli attaccanti avversari. 

Szyminski 6.5: come il suo compagno di reparto concede poco ai lombardi. Sempre attento e pulito negli interventi.

Cotali 6: in occasione del primo gol perde il duello con Leris ed in generale soffre più del dovuto nei primi 20 minuti. Poi la sua prestazione cresce a dismisura, sfiora anche il gol del possibilie 3-1. 

Rohden 6: spreca una ghiotta opportunità per portare subito i suoi sull'1-1. Gara comunque sufficiente (Tribuzzi 5.5: alla fine gli capita una ghiotta occasione ma manca l'appuntamento vincente per un soffio. Spreca un paio di contropiedi sul 2-1).

Ricci 7: prestazione maiuscola da parte dell'ex Spezia. Non spreca mai un pallone, da un suo tiro parato ottimamente da Joronen arriva il gol di Canotto.

Boloca 6.5: gioca con sfrontatezza e sicurezza nonostante la giovane età, anche se a volte eccede con qualche dribbling di troppo (Gori SV: entra per dare muscoli a centrocampo). 

Garritano 7: perde davvero pochi palloni e fa sempre la cosa giusta al momento giusto. Gli avversari contro di lui non la prendono mai. Si conferma un top per la categoria (Lulic 6: buona la prima in maglia giallazzurra per il croato. Si dà da fare aiutando i suoi compagni negli ultimi minuti).

Ciano 6.5:non arriva mai alla conclusione ma fa un lavoro sporco molto importante per la manovra giallazzurra (Charpentier 5.5: entra come spesso gli accade per far respirare i suoi, ma questa volta tiene pochi palloni in avanti). 

Canotto 7.5: gol e assist per l'ex Juve Stabia. Esce per una noia muscolare ad inizio secondo tempo (Cicerelli 6: entra bene in partita anche se non trova la giocata decisiva). 

Grosso 7: la sua squadra gioca molto bene, dominando il Brescia per tutta la partita. Nove punti in cinque giornate non sono assolutamente pochi, ma la sensazione è che il Frosinone, in quest'avvio di stagione, abbia portato a casa meno di quanto avrebbe meritato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, il Frosinone getta alle ortiche una vittoria che sarebbe stata strameritata: con il Brescia è 2-2. Le pagelle

FrosinoneToday è in caricamento