rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Sport Cassino

Cassino, tutto pronto per la presentazione dei Campionati Nazionali Universitari Cnu 2022

Il Comune della città benedettina si sta attivando affinché i Cnu siano un’occasione anche per rimettere in moto la macchina del turismo oltre che quella sportiva

Si terrà  mercoledì 16 febbraio alle ore 12  la Conferenza Stampa di presentazione del main sponsor BPC dei Campionati Nazionali Universitari Cnu 2022”. Prenderanno parte all’evento il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Prof. Marco dell'Isola, il Presidente del Comitato Organizzatore dei CNU 2022, Prof. Giovanni Betta, il Sindaco del Comune di Cassino, Dott. Enzo Salera e del Presidente della Banca Popolare del Cassinate, Prof. Vincenzo Formisano. La conferenza si terrà presso la Sala San Benedetto BPC Agenzia di Cassino in  Corso della Repubblica, 193.

Si tratta di un’ulteriore tappa di avvicinamento ai Campionati Nazionali Universitari del 2022 che la città di Cassino ospiterà per la terza volta nel mese di maggio dopo le edizioni del 1998 e del 2013. Il Comune di Cassino si sta attivando affinché i Cnu siano un’occasione anche per rimettere in moto la macchina del turismo oltre che quella sportiva

L’obiettivo comune è quello di riservare la migliore accoglienza alle circa 5mila persone, tra atleti, giudici, familiari ed accompagnatori vari, che a vario titolo saranno coinvolti nell’evento sportivo di portata nazionale. L’intento è di trattenerne negli alberghi cittadini il maggior numero possibile, anche mediante la stipula di convenzioni per rendere più attrattiva possibile l’offerta ricettiva.

Tra Cus e Comune verrà attivata una collaborazione per la fruibilità dei trasporti dai vari punti di residenza degli atleti, si curerà la pubblicità e tutto quanto necessario alla buona riuscita della manifestazione che rappresenta per la nostra città un'occasione da non sottovalutare.

L’assessore Arianna Volante, a tal proposito dichiara: “Riprendiamo il progetto bloccato lo scorso anno. I campionati nazionali universitari, infatti, avrebbero dovuto svolgersi nel 2021. E’ un momento di rilancio dei settori commerciali cittadini. Abbiamo il dovere di fare del nostro meglio. Cercheremo di coinvolgere più gente possibile nel centro cittadino. Per questa ragione il “campo base” per gli atleti sarà posto presso il teatro Manzoni. Nelle prossime settimane mi attiverò per coinvolgere anche gli esercenti dei pubblici esercizi (bar, ristoranti, trattorie…) ed avviare con loro un discorso in merito alle offerte da proporre”.

A partire dal 1947 il movimento degli atleti universitari celebra la propria passione, lo sport, con un evento ispirato direttamente alle Olimpiadi: il Campionato Nazionale Universitario (CNU). Il Paese ripartiva dopo la catastrofe della Seconda Guerra Mondiale e il Comitato Universitario Italiano, nato appena un anno prima, sceglie la sede dell’Alma Mater di Bologna per avviare un nuovo ciclo di incontri e proiettare sulla società che rinasceva i valori dello sport, ovvero regole lecite, lotta leale: un confronto tra diversità guidato dall’etica dell’agonismo e della competizione. Cassino ospita per la terza volta i CNU e l’ultima edizione risalente al 2013 è stata riconosciuta con particolare plauso ed encomio da parte del CUSI e di tutti i partecipanti ai giochi. Sullo sfondo del Campus Universitario, Ateneo e CNU di Cassino, grazie anche al sodalizio con enti pubblici e privati del territorio, producono occasioni importanti per lo sport, lo testimoniano i Campionati Italiani Individuali Master su Pista tenuti nel 2015 dal 3 al 5 Luglio, la ventesima edizione dei Campionati Mondiali Universitari di Cross Country, e tanti altri eventi. Quella di quest’anno è la 75esima edizione dei Cnu e andrà in scena a Cassino tra il 13 e il 22 maggio del 2022. “Se da un lato l’epidemia di Covid-19 ha segnato in negativo anche lo sport, bloccando le attività e rendendo precaria la ripresa di molte piccole realtà locali, l’inizio dell’estate 2022 - spiega il comitato promotore - dovrà necessariamente essere uno spartiacque rispetto a tutte le nuove politiche sociali, sport compreso. Arriveremo con un’esperienza pesante, ma matura, nuove regole saranno state adottate e il movimento sportivo potrebbe essere nuovamente – come nel dopoguerra – insegnante di riscossa attraverso l’agonismo lecito e consapevole. Il dinamismo tipico della vita che riprenderà fiato. CNU 2022 significherà la partecipazione di oltre 3.000 atleti-studenti provenienti da tutte le università italiane, oltre 20 diverse discipline sportive, la disponibilità di almeno 8 sedi di gara tra Cassino, entroterra e costa marina, una ospitalità prevista per circa 5.000 persone. Dal 13 al 22 maggio 2022 gli universitari atleti gareggeranno per discipline considerate convenzionali rispetto ai programmi olimpici, altre a carattere sperimentale, ritenute interessanti perché significative per il territorio del Lazio Meridionale. Tra gli sport individuali: atletica leggera, canoa-kayak, canottaggio, judo, karate, pugilato, scherma, taekwondo, tennis, tennistavolo, tiro a segno; tra gli sport di squadre: beach volley, calcio, calcio a cinque, pallacanestro, pallavolo maschile e femminile, rugby a sette. A carattere opzionale: equitazione, vela, windsurf”.. Alcune delle gare si terranno nei campi del Campus Folcara che sono stati appena inaugurati mentre prossimamente ci sarà il restyling della pista di atletica del “Salveti” che era stata rifatta nel 2013 sempre in occasione dei Cnu.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, tutto pronto per la presentazione dei Campionati Nazionali Universitari Cnu 2022

FrosinoneToday è in caricamento