rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Sport Cassino

Cassino, scatta il conto alla rovescia per i Campionati Nazionali Universitari

“Si tratta di una grande importanza per la città. Siamo orgogliosi come città di ospitare questo evento e stiamo cercando di organizzarci nel miglior modo possibile per rendere accogliente sia la città che le strutture sportive”.

Scatta il conto alla rovescia in vista dei Campionati Nazionali Universitari che si terranno a Cassino dal 13 al 22 maggio del 2022. Nella mattinata di mercoledì 16 febbraio si è tenuta la conferenza stampa all’interno della sala San Benedetto della Banca Popolare del Cassinate: l'istituto di credito del professor Vincenzo Formisano anche quest’anno è main sponsor dell'evento. I Cnu si svolgono per la terza volta a Cassino (dopo il 1998 e il 2013) e sono giunti alla 75^ edizione: l’ultima risale al 2019 in quanto nel 2019 e nel 2021 a causa dell’emergenza Covid non si sono tenuti. Già l’anno scorso si sarebbero dovuti svolgere a Cassino, la macchina è dunque rodata.

A guidarla c’è il professore Carmine Calce, presidente del Cus Cassino, in stretta sinergia con l’amministrazione comunale e con l’Ateneo. Per questo motivo alla conferenza stampa hanno preso parte anche il sindaco di Cassino Enzo Salera, il rettore dell’Unicas Marco Dell’Isola e il presidente del comitato promotore Giovanni Betta. A fare da padrone di casa è stato ovviamente il professor Vincenzo Formisano: “Sono doppiamente contento - ha esordito il presidente della Bpc nella conferenza moderata da Maria Cristina Tubaro - in quanto questa di oggi è la prima conferenza che ospitiamo in questa sala dopo una lunga pausa dovuta all’emergenza epidemiologica.

Ma cosa significa realizzare i Cnu? A snocciolare i numeri è stato il presidente del Cus Cassino: “Parliamo di 25 discipline e 4.000 studenti provenienti da 82 atenei italiani che per 10 giorni gareggeranno a Cassino. L’impegno è molto gravoso e ripartire oggi nella splendida sala della BpC ci dà una grande forza. Siamo in piena organizzazione, ormai manca davvero poco: nei giorni 1 e 2 marzo verrà la commissione tecnica a Cassino per verificare a che punto è l’organizzazione e a che punto sono gli impianti ma sicuramente come abbiamo fatto già nel 2013 con una squadra formata da Cus, Comune, Università e partner riusciremo a superare tutti i problemi”.

Il padrone di casa, professore Vincenzo Formisano, dal canto suo ha evidenziato a più riprese: “E’ importante che la ripartenza dei Cnu dopo il Covid avvenga a Cassino. E’ una ripartenza importante per la città e per la nostra Università. L’impegno della Banca Popolare del Cassinate è quello di dare impulso ancor di più in un momento in cui c’è bisogno, è proprio in questi momenti che le istituzioni che hanno delle risorse disponibili devono dimostrare di poter fare qualcosa. Ecco: noi ripartiamo esattamente da dove ci eravamo fermati due anni fa ovvero una banca  che non fa solo credito ma è anche attenta alla cultura, allo sport e al sociale”.

L’ex rettore Giovanni Betta, con cui era partito l’iter dei “Cnu Cassino 2021”, oggi presidente del comitato organizzatore ha spiegato: “Si tratta di un evento importante dopo due anni particolari. Portare in questo territorio migliaia di ragazzi ci fa tornare alla normalità, la macchina organizzativa è complicata ma sta procedendo". Il sindaco Enzo Salera augurandosi che per maggio siano cessate anche le ulteriori restrizioni anti Covid ha spiegato: “Si tratta di una grande importanza per la città. Siamo orgogliosi come città di ospitare questo evento e stiamo cercando di organizzarci nel miglior modo possibile per rendere accogliente sia la città che le strutture sportive”.

Su tutti ha chiosato il rettore dell'Università degli Studi di Cassino Marco Dell'Isola che ha annunciato: “Proprio questa mattina ho dato il via alla gara per l'impianto dei due campi di padel al Campus Folcara, presto ci saranno anche quelli da tennis. Lo sport unisce i ragazzi, lo stiamo vedendo in questi giorni con i giochi olimpici”. Presente in sala, tra gli altri, il sindaco di Atina e l’assessore allo Sport del Comune di Cassino Maria Concetta Tamburrini. Alla fine è stata mostrata la maglia e la tuta ufficiale dei Cnu 2022 sponsorizzata dalla Banca Popolare del Cassinate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, scatta il conto alla rovescia per i Campionati Nazionali Universitari

FrosinoneToday è in caricamento