Sport

CICLISMO, LA 70esima EDIZIONE DEL GRAN PREMIO DELLA LIBERAZIONE A ROMA IL 25 E 26 APRILE

Per il ciclismo romano, laziale, nazionale ed internazionale un grande evento e una importante celebrazione : la 70esima edizione del Gran Premio della Liberazione ! Roma rivivrà anche quest’anno le fortissime emozioni che caratterizzano sempre il...

Per il ciclismo romano, laziale, nazionale ed internazionale un grande evento e una importante celebrazione : la 70esima edizione del Gran Premio della Liberazione ! Roma rivivrà anche quest'anno le fortissime emozioni che caratterizzano sempre il Gran Premio della Liberazione. Quella di sabato 25 aprile sarà, infatti, la settantesima edizione della corsa che la passione dei ciclisti ha ribattezzato in "Mondiale di Primavera" per corridori under 23. Ma non solo. Questa volta il magnifico palcoscenico, composto dalle Terme di Caracalla, dalle Mura Aureliane, dalla Piramide Cestia e dal Circo Massimo, da sua maestà il Colosseo, costituirà la scenografia della sfida per tante altre categorie agonistiche, così da costituire un vero e proprio evento di ciclismo internazionale per corridori di ogni età. Sfide che si consumeranno nella magia delle immagini suggestive suscitate in tanti anni da corridori giunti a Roma da ogni parte del mondo. Tutti con il desiderio e la speranza di affermarsi e scrivere il proprio nome in un albo d'oro favoloso che annovera campioni di valore immenso come Gianni Bugno, vincitore nel 1985, oppure l'australiano Matthew Goss, tanto per citarne due fra i più popolari. Nei 70 anni di storia il Gran Premio della Liberazione ha annoverato vincitori da ben 12 diversi Paesi e da gara per i giovani ciclisti capitolini, primi fra tutti Gustavo Guglielmetti e Spartaco Rosati, la corsa della Primavera Ciclistica si è trasformata ed affermata quale gara ciclistica di maggior prestigio del calendario agonistico italiano di categoria. Ma il 70° Gran Premio della Liberazione - 21° trofeo Lazzaretti non sarà solo l'occasione per la sfida tra i migliori under 23 al mondo. Lo scenario di una vera e propria festa del ciclismo coinvolgerà tutti, dai più giovani ai cicloamatori, ai nuovi ciclisti urbani. Il programma degli eventi di questa edizione, organizzata da Cicli Lazzaretti, si snoderà in due diverse giornate. Sabato 25 aprile è in programma, infatti, una gara per corridori esordienti (13 e 14 anni) che avrà luogo su un circuito di km 2,200 da ripetere 12 volte per complessivi km 26,4. La gara prenderà avvio alle ore 9. Quindi il Gran Premio della Liberazione per corridori U23, che avrà luogo sul classico circuito di km 6, da ripetere 22 volte per un totale di km 138. Il via sarà dato alle ore 12. Alle ore 17 sarà la volta della gara riservata ai ciclisti su biciclette a scatto fisso, un criterium che vedrà protagonisti corridori metropolitani che amano il brivido della velocità e l'ebbrezza della guida senza freni. Domenica 26 viale delle Terme di Caracalla offrirà la scenografia al Campionato Regionale a cronometro FCI per cicloamatori; quindi spazio e palcoscenico alla passione ed all'amore per la bicicletta per centinaia ci appassionati di Roma e del Lazio. Sia sabato, tutto il giorno, che domenica tutti i bambini che lo vorranno potranno cimentarsi, con qualsiasi tipo di bicicletta, su percorsi facilissimi con la preziosa assistenza di tecnici della Federazione Ciclistica Italiana. Il programma completo di tutte le iniziative dell'ultimo week end di aprile, insieme al Gran premio della Liberazione 2015, è stato presentato il 16 aprile nella Sala dei Presidenti al Coni a Roma. (fonte ufficio stampa GP Liberazione 2015).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CICLISMO, LA 70esima EDIZIONE DEL GRAN PREMIO DELLA LIBERAZIONE A ROMA IL 25 E 26 APRILE

FrosinoneToday è in caricamento