Cristiano Ingretolli è un nuovo attaccante della Vis Artena

L’attaccante classe 1994, ha vestito in carriera le maglie di Ischia, Barletta, Catanzaro, Melfi, Fano, Maceratese, Campobasso e Flaminia, con una corposa militanza in Lega Pro

La formazione rossoverde è lieta di annunciare l’accordo per le prestazioni del calciatore Cristiano Ingretolli. L’attaccante classe 1994, ha vestito in carriera le maglie di Ischia, Barletta, Catanzaro, Melfi, Fano, Maceratese, Campobasso e Flaminia, con una corposa militanza in Lega Pro.

"Sono contento della fiducia che mi ha dato la società dell'Artena calcio per questa nuova stagione – ha commentato il neo attaccante rossoverde – Non vedo l'ora di iniziare e fare sul serio, anche perché è da tanto che non lo faccio a causa dell'infortunio, e del Covid, che ha tenuto fermo il mondo del calcio dilettantistico per troppo tempo. Ringrazio la Società che mi ha messo a disposizione la struttura per allenarmi, tornare a correre, giocare con un pallone e sopratutto indossare un paio di scarpini non ha prezzo. Voglio fare anche un in bocca al lupo al Flaminia Calcio per la nuova stagione, che è stata per me non solo una società ma una seconda casa, dove ho lasciato un pezzo di cuore. Concludo dicendo, che i limiti come le paure spesso sono solo un'illusione, quindi mi aspetto insieme ai miei futuri compagni e alla Società di superare quanti più limiti possibili".

Dal Patron Sergio Di Cori e dall’intera famiglia rossoverde un caloroso benvenuto e sempre Forza Vis Artena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento