rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Sport Cassino

Cus Cassino, tripletta d’oro ai Cnu di Campobasso

Desirè Medina, Nicholas Pannozzo e Angelo Carrocci sono gli artefici di queste prime conquiste ai CNU 2024. Desirè e Angelo hanno vinto nella specialità “Combattimento”, mentre Nicholas nella “Forma”

Il CUS Cassino sbanca nel capoluogo molisano. Porta a casa tre medaglie d’oro nella disciplina del Taekwondo e fa volare alto il nome dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale. A Campobasso, che quest’anno ospita i Campionati Nazionali Universitari, gli atleti del CUS Cassino si stanno distinguendo come sempre. Desirè Medina, Nicholas Pannozzo e Angelo Carrocci, tutti e tre provenienti dal Sud Pontino sono gli artefici di queste prime conquiste ai CNU 2024. Desirè e Angelo hanno vinto nella specialità “Combattimento”, mentre Nicholas nella “Forma”. La giovanissima Desirè Medina ha solo 20 anni, vive ha Gaeta ed è iscritta al primo anno della facoltà di “Scienze dell’educazione”. “Ho iniziato a praticare questo sport all’età di 15 anni – ci racconta – per puro caso, seguendo mio fratello Alessandro. Poi mi sono appassionata e ho iniziato a gareggiare. Sono molto contenta e soddisfatta, perché questa è la mia prima medaglia importante. Voglio ringraziare la mia società, la ASD Carangelo Gaeta, il CUS Cassino che mi ha permesso di partecipare a questa importante competizione di carattere nazionale e soprattutto il mio coach Angelo Carandente che fino all’ultimo, quando ero ormai stanca mi ha incitata a non mollare, perché in una competizione, anche l’ultimo secondo può cambiare le sorti dell’incontro. Tra i miei obiettivi c’è ovviamente il passaggio alla cintura nera. Mi sono appassionata al Taekwondo perché questa disciplina permette di migliorare la coordinazione nei movimenti, aiuta ad essere più sicuri, più precisi ed attenti, oltre ad insegnare la disciplina e il fair play”. Sempre nel “Combattimento” ha vinto l’oro Angelo Carrocci, 21 anni, vive a Fondi e frequenta la facoltà di “Scienze motorie” dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Per lui la vittoria è stata più rapida: un ko e si è portato a casa l’oro. Nicholas Pannozzo, che aveva già regalato al CUS Cassino due bronzi rispettivamente ai CNU del 2022 e ai CNU del 2023, è finalmente riuscito a conquistare un oro nella specialità della “Forma”. Nicholas ha 22 anni, vive a Fondi ed è iscritto al terzo anno della facoltà di “Scienze Motorie” dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale. “Sono veramente contento di questo risultato – ci racconta – dopo due bronzi avevo proprio voglia di conquistare un oro. Per questa mia vittoria voglio ringraziare intanto il CUS che mi ha permesso di partecipare ad una competizione così importante, il “Taekwondo Sporting Center” dove mi alleno, mio padre Mauro Pannozzo che mi segue sempre, mia zia che mi ha fatto conoscere questa disciplina che lei stessa ha praticato, ma soprattutto il mio maestro Luigi Parisella. E’ lui che mi ha insegnato a credere in me. Nei momenti di crisi, quando stavo per mollare e stavo quasi decidendo di lasciare il Taekwondo, mi ha aiutato a gestire l’ansia da prestazione, ma soprattutto mi ha insegnato che è proprio dalle sconfitte che si impara di più, sono le giornate no che ti fanno crescere. La mia soddisfazione più grande non è stata ricevere la medaglia d’oro, ma sentire il mio maestro dirmi: “sono orgoglioso di te”. Ampia soddisfazione è stata espressa dal  Presidente del CUS Cassino Carmine Calce. “ Ho seguito in diretta le gare  -  racconta – ed ho esultato per questi nostri talenti. Sono sicuro che tutti i nostri atleti continueranno a regalarci grandi soddisfazioni . Avanti così!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cus Cassino, tripletta d’oro ai Cnu di Campobasso

FrosinoneToday è in caricamento