Dinamo Labico calcio (II cat.), Nuzzi junior: «Ci teniamo a far bene, già da domenica»

Prima dell'esordio in campionato si celebra un evento importante: il memorial intitolato a Franco Caponera

 Un ultimo week-end senza gare da tre punti, poi la Dinamo Labico si tufferà nel campionato di Seconda categoria con l’esordio del primo ottobre in casa contro il Marino. Prima, però, è in arrivo un appuntamento comunque importante: domenica, infatti, si giocherà il memorial intitolato a Franco Caponera, labicano doc scomparso 20 anni fa a cui verrà dedicata una mostra fotografica e sarà intitolato il campo sportivo.

Memorial Franco Caponera

Si parte alle ore 9,30 con l’apertura di una mostra fotografica in ricordo di Franco, poi alle 10 ci sarà la consegna di una targa alle squadre che daranno vita al successivo match amichevole (vale a dire la Dinamo Labico e il Palestrina) e la presentazione della squadra di casa. Alle 10,15 ci sarà il momento dei saluti istituzionali da parte del sindaco di Labico Danilo Giovannoli e del presidente del Consiglio regionale del Lazio Daniele Leodori, a seguire verrà scoperta la targa di intitolazione del campo a Caponera e ci sarà la benedizione religiosa oltre a un rinfresco per tutti i presenti.

Il commento di Nuzzi

Nel corso della mattinata, infine, si terrà anche l’esibizione della banda musicale diretta dal maestro Giuseppe Galli. Successivamente spazio alla gara amichevole tra Dinamo Labico e Palestrina. «Ci teniamo a ben figurare sia perché di fronte avremo un avversario importante, ma soprattutto perché pensiamo ci possa essere una bella cornice di pubblico per un evento particolare» dice il classe 1998 Lorenzo Nuzzi.

Il giovane difensore centrale è tornato quest’anno a difendere i colori della prima squadra di Labico dove aver avuto una proficua esperienza nella Juniores della Praeneste dove ha vinto un campionato provinciale e ne ha poi giocato uno regionale. «Ero stato in prima squadra qui a Labico già tre anni fa e ora sono tornato a vestire questa maglia. Spero di giocare il maggior numero di partite possibili e crescere ancora. Il mio ruolo? Sono un centrale, ma non ho problemi ad adattarmi anche da difensore esterno».

Sul suo impiego deciderà il mister-papà Alfio. «E’ una situazione particolare, ma i compagni non me l’hanno mai fatta pesare al di là di qualche simpatico sfottò – dice Nuzzi junior – Comunque mio padre non farà regali di nessun tipo né a me né ad altri: gioca chi merita». Il centrale difensivo sottolinea come la Dinamo Labico si stia avvicinando alla miglior condizione. «Abbiamo iniziato in maniera negativa il programma delle amichevoli, ma la squadra sta crescendo a vista d’occhio. Ovviamente non saremo al 100% al debutto in campionato, ma arriveremo all’appuntamento in buona condizione» conclude Nuzzi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, 147 nuovi casi in provincia di Frosinone. Positivo anche un dipendente comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento