Dinamo Labico calcio (II cat.), Colonna: «Spiace non esserci domani, ma dobbiamo vincere»

L'avversario sarà la Virtus Ariccia ancora ferma a quota zero punti dopo sei partite di campionato

Una nuova prova casalinga per la Dinamo Labico. La squadra di mister Alfio Nuzzi giocherà ancora in anticipo domani alle ore 14,30 presso il campo da poco intitolato a Franco Caponera. L’avversario sarà la Virtus Ariccia, ancora ferma a quota zero punti dopo sei partite di campionato, mentre la Dinamo Labico al momento ha una gara giocata in meno visto il rinvio della sfida di domenica scorsa sul campo della Pro Appio sospesa dopo pochi minuti a causa di un autentico acquazzone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento di Andrea Colonna

"Mi spiace non poterci essere a causa di un infortunio al piede destro, ma dobbiamo cercare assolutamente di rompere questo tabù casalingo" spiega il giovane attaccante classe 1998 Andrea Colonna. In effetti il rendimento interno della Dinamo Labico è parso abbastanza “stregato” e infatti sono arrivate tre sconfitte di misura in altrettante partite con la squadra che è stata sempre capace di rialzarsi in trasferta. "Forse sul nostro campo la sentiamo troppo, c’è voglia di mettersi in evidenza davanti al pubblico amico mentre magari servirebbe di più pensare all’obiettivo di squadra". Il giovane attaccante, che ha Wayne Rooney come idolo, parla pure dell’inizio di stagione della sua squadra. "Sinceramente ci aspettavamo di poter fare meglio, ma il gruppo è unito e ha voglia di migliorare questa situazione di classifica". Nonostante la giovane età (che potrebbe anche essere presa in considerazione nelle categorie superiori), Colonna non sembra avere troppi grilli per la testa. "Sono una persona abbastanza umile, gioco a calcio per passione e in questo momento lo sto facendo per la squadra della mia città, quindi va bene così. L’anno scorso iniziai la stagione qui, ma poi non ebbi i giusti stimoli per andare avanti, mentre le cose quest’anno vanno diversamente. Ho fatto quasi tutta la trafila del settore giovanile a Palestrina per poi esordire in prima squadra qui a Labico. L’unica cosa che conta adesso è cercare di fare bene con la Dinamo" conclude il giovane attaccante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento