Sport popolare, i ragazzi disabili della piscina comunale di Alatri nel settore agonistico

Il prossimo passo infatti è quello di avviare il settore agonistico per dargli la possibilità di confrontarsi con i coetanei

Sport popolare, la società polisportiva dilettantistica del Consorzio Parsifal e della Cooperativa sociale Trascoop, ha ottenuto l’affiliazione alla Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali (Fisdir). Un traguardo che apre scenari importanti per i bambini e i ragazzi che ogni giorno si allenano nelle discipline natatorie presso la piscina comunale di Alatri. Il prossimo passo infatti è quello di avviare il settore agonistico per dargli la possibilità di confrontarsi con i coetanei.

"Il nuoto è la specialità più formativa per bambini e ragazzi. Riescono ad apprendere alla grande, si ottengono risultati stupefacenti. Non solo sul piano sportivo, ma anche per quanto riguarda l’inclusione. Lavoriamo con 15 ragazzi in gruppi misti comprendenti uno o due diversamente abili. È bellissimo vedere il rapporto che si instaura tra coetanei", afferma Daniele Sistopaoli, direttore della società e istruttore Fisdir.

Lo sport può essere occasione di inclusione e al tempo stesso di realizzazione personale: "Per monitorare i progressi dei ragazzi – prosegue Sistopaoli –, confrontiamo i risultati del test d’ingresso sulle capacità con quelli in itinere svolti nel corso dell’anno. Quello che notiamo è un netto miglioramento nelle capacità coordinative e in quelle condizionali. Dunque, oltre ai progressi motori, i giovani sono protagonisti di un incremento della propria autostima".

Il nuoto come strumento di inclusione sociale e crescita personale, questa la mission di Sport popolare. Nella piscina di Alatri viene data l’opportunità ai ragazzi con deficit intellettivo e relazionali di esprimere tutto il loro potenziale e, perché no, sognare una medaglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento