rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Sport Ferentino

Ferentino, Velosport, Intervista di fine anno sportivo con il presidente Walter Cardarilli

Proseguono le interviste di fine stagione nella società ciclistica della Velosport Ferentino. E' la volta del presidente Walter Gualtiero Cardarilli che traccia un bilancio sul 2021 e si proietta sulla prossima stagione ciclistica

Proseguono le interviste di fine stagione nella società ciclistica della Velosport Ferentino. E' la volta del presidente Walter Gualtiero Cardarilli che traccia un bilancio sul 2021 e si proietta sulla prossima stagione ciclistica.
 

1) Presidente per prima cosa un bilancio di questa stagione 2021.
La stagione 2021 ci ha visti impegnati in 4 categorie giovanile: Juniores, Allievi, Esordienti e Giovanissimi. I ragazzi hanno onorato la maglia, dal primo all'ultimo giorno, dalla prima all'ultima gara su tutto il territorio nazionale e di questo li ringrazio. Certo non posso negare che le aspettative erano differenti, però non sono mancate le nostre soddisfazioni. Cito solo i titoli provinciali conquistati e il titolo regionale Esordienti con Federico Gargiulo, nonché i nostri ragazzi convocati per il campionato italiano giovanile di ciclismo svoltosi a Chianciano Terme. Molti, dei giovani al primo anno nelle varie categorie hanno accumulato esperienza che sono certo tornerà utile nel 2022. Non dimentichiamoci poi di Francesco Perna, atleta handbike che ha svolto il Giro d'Italia. Un orgoglio per noi e per tutto il territorio, e non mi stanco mai di portare Francesco come esempio di sacrificio, impegno e passione verso il ciclismo e la vita seguendo il motto #iononmollo.
 

2) Doveroso un bilancio anche delle due gare ciclistiche disputate nel 2021.
In questi anni la nostra società si è distinta anche per l'organizzazione di due gare ciclistiche di livello regionale e nazionale, la Giornata Azzurra Allievi ed Esordienti e il Trofeo Mastrosanti che quest'anno è tornato alla categoria Juniores dopo diverse stagioni di assenza. Il tutto è stato possibile grazie alla collaborazione e patrocinio del Comune di Ferentino e alla grande volontà della famiglia Mastrosanti, in primis dal nostro presidente onorario, Pierangela Mastrosanti, che ha voluto con noi riportare allo splendore di un tempo la gara organizzata per tanti anni da papà Elio in ricordo di Roberto. Stiamo lavorando per programmare il 2022. Soprattutto per il Trofeo Mastrosanti ci saranno anche delle novità in virtù dell'ottima riuscita di questa edizione 2021, quindi ci prepariamo a vivere con entusiasmo e grandi aspettative anche questo aspetto della stagione prossima.
 

3) Come il ciclismo ha saputo affrontare la pandemia e quali le maggiori difficoltà?
Abbiamo sempre messo al primo posto la salute dei ragazzi e il rispetto delle procedure Covid, o dei vari DPCM che in questi quasi due anni hanno contraddistinto anche il ciclismo. Purtroppo abbiamo dovuto rinunciare spesso ad allenamenti di gruppo con i ragazzi, proprio per le normative Covid, e questo non posso negare che per noi è stato penalizzante, soprattutto perché non ci ha permesso di conoscere bene i ragazzi, e di far trovare loro il giusto affiatamento con il resto del gruppo. La priorità era la salute dei ragazzi, e con la pandemia in corso non abbiamo voluto mai rischiare nulla. Le gare si sono sempre svolte nel rispetto dei regolamenti e in questo devo dire c'è stato grande impegno da parte di tutte le società. Il ciclismo è quasi totalmente uno sport all'aperto e questo ci ha agevolato. La stagione è stata piena di gare, la maggior parte di altissimo livello.

4) Il ciclismo oggi a livello giovanile non è semplice da gestire e organizzare. Quali sono le principali difficoltà?
Il problema principale da risolvere è quello di non avere spazi e strutture idonee. Ci stiamo battendo da anni, ma senza risultati soddisfacenti. Siamo grati all'amministrazione comunale di Ferentino per quanto già fa per i giovani e per noi della Velosport, in particolare il nostro grazie va al sindaco Antonio Pompeo. Si sta facendo il possibile per trovare un'area per i nostri ragazzi che spesso purtroppo sono scoraggiati dalla mancanza di sicurezza in strada. Sono gli stessi genitori, a ragion veduta, ad essere preoccupati quando i loro ragazzi si allenano per strada. Ecco perché sarebbe opportuno uno spazio in sicurezza per far fare sport ai giovani. Avere un'area sicura e fruibile a tutti sarebbe un valore aggiunto per l'intera comunità. So che il Comune si sta adoperando in tal senso e siamo fiduciosi, almeno per la stagione 2022.
 

5) Si lavora per la stagione 2022, possiamo dare qualche anticipazione come in parte ha fatto il ds Morsilli?
Ci sono tante novità per il 2022. Con il direttivo della Velosport e i nostri due direttori sportivi, Mario Morsilli e Sandro Palleschi siamo certi di poter garantire una stagione di altissimo livello ai nostri ragazzi. Il nostro intento è quello di dare un'adeguata formazione ai tesserati, affinché si formino prima come uomini e ci auguriamo anche come ciclisti. Non illudiamo nessuno, siamo sereni e lavoriamo con la massima tranquillità. Non vogliamo esasperare ragazzi che sono in fase di crescita e che devono per prima cosa divertirsi nel correre in bicicletta e non estremizzare il tutto sempre puntando al singolo risultato. Se ci saranno i presupposti arriveranno i risultati, che negli anni non sono mai mancati alla Velosport Ferentino, e che hanno permesso di formare anche ciclisti di talento entrati poi nel mondo dei professionisti.
 

6) Si stanno avvicinando alcune nuove aziende alla Velosport, gli sponsor sono fondamentali per una realtà come la vostra?

Ricevere consensi dalle attività del territorio, nonostante il periodo di difficoltà, certamente per noi è motivo di orgoglio. Vorrà dire che qualcosa di buono stiamo facendo. Ci sono diversi nuovi sponsor che si stanno avvicinando alla Velosport Ferentino e questo rende più agevole il lavoro quotidiano di gestione e ci permette di programmare al meglio il 2022, riuscendo ad investire in maniera sicura sulle attività  che si andranno a realizzare. Ecco perché ringrazio tutti i nostri sponsor, dal più piccolo al più grande, che ci danno fiducia e credono nel progetto Velosport Ferentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino, Velosport, Intervista di fine anno sportivo con il presidente Walter Cardarilli

FrosinoneToday è in caricamento