Frosinone Calcio, Alessandro Nesta: "Dobbiamo tornare tutti umili, piazza compresa"

Sulla formazione: "Maiello difficilmente sarà a disposizione. Abbiamo provato altre soluzioni"

Come di consueto è intervenuto alla vigilia del match di campionato, che domani vedrà il Frosinone affrontare il Cosenza, mister Alessandro Nesta. Le sue dichiarazioni:

"Partita per rilanciarci? L’avevamo già fatta con l’Ascoli. Quello è stato l’atteggiamento giusto e che dobbiamo mantenere per tutto il campionato. Dobbiamo creare una mentalità che duri nel tempo e non sporadica. Dobbiamo aumentare i ritmi quando abbiamo la palla, senza spaventarci. Con il Perugia abbiamo avuto la fortuna e bravura di andare in vantaggio, ma devi essere in grado di controllare la partita. Bisogna far crescere lo spirito, la convinzione e l’autostima. Il 3-5-2? Sapevamo che il Perugia poteva metterci in difficoltà con il loro gioco, ma dipende sempre dall’atteggiamento. Visto che non eravamo in giornata, abbiamo deciso di cambiare assetto in corsa. Certamente può essere una soluzione, ma secondo me abbiamo fatto le cose migliori con il 4-3-1-2, che rimane il nostro modulo di riferimento. Maiello? Non sta bene fisicamente. Maiello è un giocatore fondamentale per noi, ma in questo momento non sta bene e domani è difficile che sarà a disposizione. Troveremo comunque altre soluzioni. Rohden ha recuperato e potremmo metterlo a disposizione".

"Io i social non li seguo molto. È stato accusata la squadra di essere poco umile, ma non è che per due anni di Serie A bisogna già dire  alla quarta giornata che siamo poco umili o fischiarci. Io l’anno scorso, insieme al mio assistente, sono venuto a vedere Frosinone Sampdoria 0-5 e vedevo che la curva ancora spingeva nonostante il risultato. Sono rimasto davvero colpito dall’atteggiamento dei tifosi, veramente fantastico. Noi sappiamo che dobbiamo far di più, ma secondo me, per il bene del Frosinone, bisogna tornare tutti umili, piazza compresa. Sappiamo che non è una situazione facile, ma con lavoro e dedizione cercheremo di venirne fuori. Dobbiamo cercare tutti insieme di aiutare la squadra a riuscire ad esprimersi al meglio. Non è detto che solo perché ti chiami Frosinone devi vincere il campionato di B a spasso. Ci sono momenti difficili nel campionato per tutte le squadre. A gennaio o quando sarà il momento tireremo le somme per vedere cosa non va bene. Cosenza? È una squadra di contropiede. Noi non siamo in grado di aspettare le avversarie, dobbiamo giocare. Cercheremo di essere pazienti e bravi a muovere la palla veloce per arginare la loro difesa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

  • Buone notizie per l’ospedale di Frosinone, ostetricia e ginecologia premiati con due bollini rosa

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento