Frosinone calcio, attesa per il match contro il Pescara di Zeman

La parola d'ordine della gara sarà "concentrazione" per cercare di mantenere il buon gioco e il primato in classifica

Grande attesa, entusiasmo, ma piedi per terra, in vista della prossima partita del Frosinone, la terza del girone di ritorno, in programma allo Stirpe sabato pomeriggio alle 15 contro il Pescara, una squadra forte, ma dai risultati alterni, guidata dal mitico Mister Zeman.

Necessario conservare il primato in classifica

Una partita importante, dopo la positiva trasferta a Cittadella e il primo posto in classifica insieme al Palermo, una partita da vincere, per proseguire il filotto da tre punti  iniziato in coincidenza con il girone di ritorno del campionato cadetto; un ulteriore risultato positivo che rafforzerebbe ancora di più la classifica ed il morale di tecnico, giocatori, dirigenti e tifosi, tutti protesi in questo emozionante conto alla rovescia, che si spera porti alla promozione diretta nella massima serie del calcio nazionale (come noto, in regime di “commissariamento”, con Roberto Fabbricini, commissario della FederCalcio e con il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, commissario per la Lega di Serie A).

Il lavoro di mister Longo

Un conto alla rovescia che va vissuto settimana dopo settimana , cercando di ottenere il massimo risultato e i tre punti nelle partite casalinghe nel bunker dello Stirpe, e il massimo risultato possibile, ovviamente in funzione del valore e dello stato di forma delle avversarie, nelle partite in trasferta. Un ruolino di marcia semplice e chiaro, da volere e da perseguire con forza e con volontà : per questo motivo, il tecnico Moreno Longo deve lavorare, settimana dopo settimana , non solo sullo stato di forma fisica ed agonistica dei bravi atleti in tutti i reparti della squadra, ma anche sullo stato mentale e della concentrazione dei giocatori destinati a scendere in campo per la singola partita.

Una gara in cui la parole d'ordine sarà "concentrazione"

Le potenzialità ci sono tutte, i giocatori sono bravi e ben preparati, hanno classe da vendere, e rendono al massimo sia nel reparto difensivo, a cominciare dal bravissimo portiere, sia nel reparto offensivo, come si è visto proprio nella trasferta di domenica scorsa a Cittadella, dove la squadra canarina è andata in gol dopo soli tre minuti di gara.  Per cui, siccome le squadre di Mister Zeman spesso e volentieri hanno delle giornate di ottimo gioco e di ottimi risultati, è bene scendere in campo, sabato alle 15, con la massima concentrazione, e cercare di portare attacchi continui e bel calibrati, che sfocino nel gol, e nella auspicata vittoria casalinga. In bocca al lupo a tutta la squadra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento