Frosinone calcio, Nicola Citro "Orgoglioso del mio percorso. A Frosinone vogliamo il massimo"

I 21 gol in Serie D a Marcianise, le esperienze tra Eccellenza e Promozione fino alla chiamata 'inaspettata' del ds del Trapani Faggiano e poi il Frosinone

Nicola Citro ripercorre la propria carriera negli studi di Milano di SportItalia, durante la trasmissione Speciale Calciomercato condotta da Michele Criscitiello. I 21 gol in Serie D a Marcianise, le esperienze tra Eccellenza e Promozione, fino alla chiamata del ds del Trapani Faggiano: “Non credevo mi chiamasse una squadra di Serie B, all’inizio pensavo fosse uno scherzo. Arrivare nella serie cadetta a 25 anni è una soddisfazione doppia, perché inaspettata. Sono felice ed orgoglioso del mio percorso, che mi ha permesso di crescere in maniera diversa”.

Dalla serie D alla serie B

Una Serie B che per Citro poteva arrivare sicuramente prima, ma nel calcio italiano si guarda spesso con perplessità al calcio dilettantistico: “Le colpe sono anche mie che probabilmente sono maturato più tardi, potevo fare qualcosa in più. La Serie D è vista troppo poco e si perdono tanti calciatori bravi che non riescono ad emergere, soprattutto nel sud Italia”.Dalla D alla B, un passaggio all’inizio non semplice: “Nei primi mesi qualche difficoltà c’è stata, ma giocando con calciatori di livello superiore alla fine riesci ad ambientarti. E’ un altro tipo di calcio, con intensità diversa, è normale doversi abituare nei primi tempi. Si tratta di realtà completamente opposte”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci aspetta un girone di ritorno duro, ma sono fiducioso"

Si apre la parentesi Frosinone, la squadra giallazzurra ha chiuso l’anno al secondo posto, con due punti di distanza dal Palermo primo: “Crediamo alla Serie A, abbiamo l’organico e tutte le qualità per lottare fino alla fine per questo obiettivo. Ci aspetta un girone di ritorno molto duro, ma sono fiducioso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento