menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone Calcio, parlano Kastanos e bomber Parzyszek: "Questa piazza è una grande occasione"

A due giorni dal match con l'Ascoli, si sono presentati a stampa e tifosi i nuovi arrivi Kastanos e Parzyszek

Dopo la presentazione di Curado, Baroni e Carraro, è stata la volta di Kastanos e Parzyszek, il fiore all'occhiello del calciomercato giallazzurro. I due si sono presentati a stampa e tifosi questa mattina. 

Grigoris Kastanos: "Sono arrivato in una grande squadra, sicuramente per raggiungere l’obiettivo di centrare i playoff per poi andare in serie A. D’ora in poi è importante focalizzarci partita dopo partita, cercare di portare più punti possibile a casa e poi tireremo le somme. Ancora non so quale sia il mio ruolo ideale anche se credo che da mezz’ala di cavarmela abbastanza bene. E comunque, in qualsiasi posizione il mister avrà bisogno di me, sa di poter contare sul mio 100%. Lo scorso anno sono stato a Pescara ed ho giocato molto. Qui a Frosinone ho questa opportunità in una grande squadra, ripeto, per trovare anche la continuità giusta. A me piace vivere calcisticamente parlando il presente, quindi voglio dare il massimo per questa Società e poi vedremo quello che verrà nel futuro. Sotto il profilo personale voglio disputare una stagione importante. Abbiamo una squadra forte, quando ognuno aiuta il compagno accrescono le qualità di gruppo e quelle individuali. Vorrei fare qualche gol in più, mi piace segnare. Certo che possiamo lottare per i primi posti, dobbiamo avere l’atteggiamento giusto. In questa squadra ho visto calciatori forti e di grandissima qualità. La B è un campionato equilibrato, bisogna avere sempre la testa giusta". 

Piotr Parzyszek: "Lewandowski, Piatek e Milik? Mi ispiro a tutti e tre perché sono giocatori molto forti, non mi piace compararmi ad uno in particolare. Ma io ho caratteristiche mie, ci tengo a sottolinearlo. Secondo me il Frosinone è la mia grande occasione della carriera, spero di fare tanti gol. Lavorerò duro per centrare questo obiettivo, per la Società e per me stesso. Mi sento abbastanza pronto, non credo avrò bisogno di tempo per acclimatarmi al ritmo ed all’ambiente del calcio italiano. Dallo scorso anno il Frosinone puntava su di me, è successo anche in inverno e questo aspetto lo considero molto importante, cioè sentirmi apprezzato. Per me e la mia famiglia è la scelta migliore. L’Italia è uno dei 2 o 3 Paesi in cui si gioca il mio miglior calcio, il livello è molto alto. Tutti i bambini sognano di giocare un giorno nei campionati italiani. E poi anche il modo di vivere italiano è molto apprezzato all’estero. Tatuaggi? Li ho dedicati a mia madre che è scomparsa due anni fa. Lei è stata la figura più importante della mia vita". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento