Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Frosinone Calcio, scambio di portieri con il Bologna ed il Presidente Stirpe parla del futuro 

"Puntiamo sui giovani, investiremo ancora nelle strutture sportive. Nemmeno la Nazionale mi fa emozionare così tanto come il Frosinone"

La giornata dello scambio tra portieri tra il Frosinone Calcio ed il Bologna con il giovane Federico Ravaglia che il prossimo anno prenderà il posto di Francesco Bardi era stata anticipata dalla parole, sempre molto interessanti, del patron Maurizio Stirpe.

"In questo momento difficile il nostro territorio ha bisogno di esempi positivi. Ci sono tanti problemi, con l’emergenza economico-sociale. Il calcio può alleviare un po’ queste sofferenze. Queste manifestazioni dànno valore alla nostra identità»". Così Maurizio Stirpe, miglior presidente di Serie B, venerdì sera al Premio nazionale di calcio dedicato a Mario Mariozzi.

"Ho pensato alla mia successione in azienda già a 34 anni – ha aggiunto Stirpe rispondendo alle domande di Vincenzo Di Michele -, perché bisogna sempre guardare al futuro. La “squadra” che oggi dirige il mio gruppo industriale va da 35 a 50 anni. Gli imprenditori, come i calciatori, come i politici, hanno un ciclo vitale e dobbiamo avere l’intelligenza di capire quando è il momento giusto di alzarsi dal tavolo".

Sul Frosinone calcio, Stirpe ha proseguito così: "Abbiamo investito tanto e molto c’è ancora da fare per le strutture. Abbiamo un progetto preciso per il settore giovanile valorizzando innanzitutto i nostri ragazzi. In passato lo facevamo di meno, eravamo presi troppo dalla cultura del risultato. Adesso ci siamo privati di giocatori importanti e per altri accadrà nei prossimi giorni. Non cambieremo la nostra filosofia, anche in caso di retrocessione.  Vogliamo sviluppare la nostra Accademia e continueremo a investire nelle strutture per completare lo stadio: il ristorante che avrà il Benito Stirpe non c’è nemmeno all’Allianz Stadium. Ci sarà anche una scuola di cucina. Completeremo anche il centro sportivo di Ferentino. Volgiamo realizzare un progetto sostenibile sul piano economico-finanziario".  Stirpe ha poi sottolineato: "Provo emozione – ha concluso - solo quando guardo il Frosinone, nemmeno la Nazionale italiana mi fa questo effetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone Calcio, scambio di portieri con il Bologna ed il Presidente Stirpe parla del futuro 

FrosinoneToday è in caricamento