menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone-Venezia 1-2, i canarini sono ufficialmente in crisi. Le pagelle

Altra scivolata interna per i giallazzurri che non vincono in casa da più di due mesi. Decisivi i gol di Forte e di Di Mariano, inutile la rete di Iemmello

Il Frosinone è ufficialmente in crisi. Il Venezia passa 2-1 al Benito Stirpe e condanna gli uomini di Nesta all'ennesimo passo falso di questi ultimi due mesi. I gol dei lagunari sono stati messi a segno da Forte e Di Mariano con la complicità della difesa giallazzurra e di un Bardi incerto poi Salvi (con il tocco di Iemmello sulla linea) riaccende le speranze mai suffragate però da un vero assalto all’arma bianca. Sull’economia del finale ha comunque il suo peso specifico la mancata concessione al Frosinone di un calcio di rigore al 25’ per fallo di Lezzerini (poi uscito per infortunio) su Novakovich.

Tabellino Frosinone-Venezia 1-2

FROSINONE (4-3-3): Bardi; Salvi, Szyminski, Capuano, Zampano; Boloca (1’ st Tribuzzi), Carraro (25’ st Maiello), Kastanos; Brignola, Novakovich  (1’ st Iemmello), Rodhen (31’ st Parzyszek).

A disposizione: Vettorel, Curado, Gori, Millico, Ariaudo, D’Elia, Vitale M., Vitale L.

Allenatore: Nesta.

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini (25’ pt Pomini); Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Felicioli; Crnigoj (31’ st Dezi), Taugourdeau (21’ st Fiordilino), Maleh; Di Mariano (31’ st Bocalon); Forte, Johnsen

A disposizione: Carotenuto, Molinaro, Cremonesi, Aramu, St. Clair, Svoboda, Ricci, S. Esposito.

Allenatore: P. Zanetti.

Arbitro: Signor Daniel Amabile della sezione di Vicenza; assistenti Sigg. Alberto Tegoni di Milano e Luigi Lanotte di Barletta; Quarto Uomo Signor Ivan Robilotta della sezione di Sala Consilina (Sa).

Marcatore: 47’ pt Forte, 10’ st Di Mariano, 17’ st Iemmello.

Note: partita a porte chiuse; angoli: 3-3; ammoniti: 36’ pt Zampano; recuperi: 4’ pt; 3’ st; in tribuna il presidente della Lega di serie B, avvocato Mauro Balata, il tecnico Gigi Di Biagio e l’osservatore per la Under 21, Roberto Venturin; prima della gara Marco Capuano ha deposto una corona di fiori nel posto occupato in Curva Nord dal giovane supertifoso giallazzurro Matteo Chianta, scomparso nella giornata di ieri.

Pagelle: Bardi errore fatale, si salvano in pochi. Buono l'impatto di Iemmello

Bardi 4.5: sul 2-0 la sua indecisione costa cara al Frosinone. Un errore che di fatto indirizza la partita verso la squadra ospite.

Salvi 6: ha il merito di riaprire la gara impattando di testa prima del tocco ininfluente sulla linea di Iemmello (ma gol assegnato all'ex Perugia). Si vede comunque poco in fase offensiva e non sembra brillante come suo solito.

Capuano 5: torna titolare dopo diverso tempo e soffre terribilmente Forte. Complice per l'indecisione di Bardi sul 2-0 con una finta che ha messo fuori causa il suo compagno.

Szyminski 5.5: anche lui soffre terribilmente gli attacchi arancioneroverdi.

Zampano 6: sbaglia sempre l'ultima giocata ma almeno ci prova con qualche sgroppata sulla corsia mancina.

Kastanos 5.5: non in giornata. Perde parecchi palloni.

Carraro 5: un fantasma fin quando è in campo.

Boloca 5: forse la sua peggior prestazione da quando è in giallazzurro. Deve riposare visto che è in debito d'ossigeno ormai da diverse partite.

Brignola 6: fa vedere spunti interessanti e che le qualità le ha eccome, ma è poco concreto sotto porta.

Novakovich 5: gli arrivano pochi palloni giocabili, ma quei pochi li sbaglia tutti.

Rohden 5: sbaglia tanto questo pomeriggio. In difficoltà in un ruolo non suo.

Iemmello 6.5: buono il suo impatto con la gara. Sigla il suo primo gol in giallazzurro con un tocco sulla linea di porta. Serve un assist al bacio per Millico ma quest'ultimo spreca clamorosamente sotto porta.

Tribuzzi 5.5: entra per dare più imprevedibilità alla squadra ma si vede poco.

Maiello 5: sbaglia quasi tutti i palloni che tocca.

Millico 5: ha l'opportunità di portare i suoi al pareggio ma cincischia troppo al momento della conclusione

Parzyszek 5.5: servito poco dai compagni, qualche sponda ma nulla più.

Nesta 4: ha mille scusanti dalla sua, come il cambio di modulo o i tanti nuovi arrivi nell'ultimo giorno di mercato. Ma è inspiegabile come Novakovich, in palese difficoltà fisica nelle ultime tre partite, sia stato sempre titolare a discapito di Parzyszek oppure anche il voler insistere con Rohden nel ruolo di esterno offensivo quando si ha a disposizione Tribuzzi e Millico che possono ricoprire quel ruolo. Deve cambiare in fretta le cose, altrimenti la situazione si farà drammatica per la sua panchina e per il Frosinone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

  • Eventi

    Alatri on air festival

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento