Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Frosinone Calcio, visita di Matteo Renzi allo stadio. Lunga chiacchierata tra l'ex Presidente del Consiglio e Maurizio Stirpe

Il leader del Pd al Presidente della società calcistica "Il Frosinone è un modello da seguire"

Ieri Matteo Renzi, ex Presidente del Consiglio, è approdato in Ciociaria con il suo treno "destinazione Italia". Tappa 'obbligatoria' cui si è sottoposto volentieri è stata quella al 'Benito Stirpe' di Frosinone. “Il Frosinone è un esempio per l’intero territorio”. Sono state le prime parole del leader del Pd, Matteo Renzi, che in serata ha visitato lo stadio accolto dal presidente del club giallazzurro Maurizio Stirpe, il vicepresidente Vittorio Ficchi, dall’ingegner Curzio Stirpe e dal sindaco Nicola Ottaviani. Presente l’ex primo cittadino del capoluogo Domenico Marzi. Per il Frosinone il Direttore dell’Area Tecnica, Ernesto Salvini.

La lunga chiacchierata con il Presidente Stirpe

Con il presidente Stirpe una lunga chiacchierata lungo il percorso che lo ha portato nella pancia dello stadio dove Matteo Renzi ha visitato gli spogliatoi e gli uffici per poi spostarsi sul campo di gioco. Dove telecamere e flash dei fotografi lo hanno immortalato mentre il massimo dirigente giallazzurro lo omaggiava di un pallone e di una maglietta ufficiale. “Il Frosinone e gli scopi che si prefigge la società presieduta da Maurizio Stirpe debbono essere un esempio per l’intero territorio”. Il presidente Stirpe ha quindi spiegato a Renzi il suo approccio al calcio, la passione, l’entusiasmo di una Città arrivata a toccare la serie A e che vive in simbiosi con la squadra. Ed ha raccontato che – grazie all’impegno fattivo tra ‘pubblico’ e ‘privato’ – quel gioiello di architettura sotto gli occhi fino ad un anno prima era solo un campo di allenamento del Frosinone. “Abbiamo anche un centro Sportivo di proprietà a Ferentino – ha detto Stirpe – mentre in questo stadio abbiamo in mente di sviluppare una serie di progetti rivolti all’imprenditoria giovanile”. Renzi favorevolmente impressionato dalle parole di Stirpe e dalla bellezza dell’impianto: “Può rappresentare un valore per l’Italia intera…”. E da parte sua simpatiche battute sul campionato di serie B  (“Chi è primo in serie B? Mi pare di capire che il Frosinone sia una delle società più forti di questo torneo…”). E quindi la raccomandazione a tutti i presenti al seguito di non entrare sul campo di gioco (“L’erba di un campo è sacra, state attenti a non calpestarla”). Poi il percorso – studiato nei minimi particolari da uno staff discreto ma puntiglioso – che lo ha portato nell’area hospitality e quindi la partenza di nuovo per Ferentino dopo l’impegno assunto di tornare a Frosinone, da spettatore di una partita ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone Calcio, visita di Matteo Renzi allo stadio. Lunga chiacchierata tra l'ex Presidente del Consiglio e Maurizio Stirpe

FrosinoneToday è in caricamento