Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Frosinone, Capozucca: "La mia più grande amarezza è non aver aiutato il presidente a difendere la Serie A"

L'ex direttore sportivo del Cagliari sui giovani Pinamonti e Cassata: "Saranno protagonisti anche del mercato estivo"

Stefano Capozucca, consulente di mercato del Frosinone, parla dei giovani lanciati dal Frosinone in stagione e che hanno raggiunto persino l'azzurro: "Pinamonti ha avuto una crescita eccezionale con Baroni: 5 gol, 3 assist, 3 pali e alcune occasioni sfumate di poco che avrebbero potuto portarlo in doppia cifra. Cassata, invece, è un esterno offensivo di grandissime qualità. Deve imparare a gestire l’irruenza negli interventi, ma ha davvero potenzialità enormi. Sono due prestiti secchi (e Pinamonti con solo il minimo di stipendio a carico del Frosinone, ndr) e torneranno rispettivamente a Inter e Sassuolo: saranno comunque protagonisti anche del mercato estivo".

La retrocessione - "La mia venuta a Frosinone era legata a Maurizio Stirpe, un grande presidente e una grande persona a cui sono legato da stima e amicizia. La più grande amarezza, così, è quella di non averlo aiutato a difendere la categoria. Una vera sofferenza. Lui ha fatto tutto il possibile, mantenendo i conti i ordine e strutturando la società con uno stadio-gioiello. Anche per questo c’è l’obbligo morale di fare ancora più punti possibili. Questo è un momento di riflessione perché, nonostante sia nel calcio da molti anni, non sono abituato alle sconfitte. Certo, sapevo che il rischio c’era, ma perdere non fa parte della mia indole...".

Fonte articolo Tuttomercatoweb.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Capozucca: "La mia più grande amarezza è non aver aiutato il presidente a difendere la Serie A"

FrosinoneToday è in caricamento