Frosinone, tutto pronto per la conferenza formativa "# NO DOPING"

Un approfondimento rivolto soprattutto agli studenti delle scuole secondarie di II grado per comprendere gli effetti e le conseguenze dell'assunzione di sostanze dopanti

Mercoledì 11 aprile presso la Sala Conferenze della ASL di Frosinone si svolgerà la Conferenza formativa intitolata ‘# NO DOPING’, rivolta principalmente agli studenti di tutte le Scuole secondarie di II grado che lo scorso gennaio si sono contesi la coppa del primo Torneo ‘School Cup Benito Stirpe 2018’, organizzato dal Frosinone Calcio, presso lo Stadio Comunale ‘Cav. Benito Stirpe’ di Frosinone.

Gli enti organizzatori

Gli Enti che hanno voluto tenacemente organizzare l’iniziativa sono stati: l’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio – Ambito territoriale di Frosinone, il Frosinone Calcio e l’Associazione Metropolis di Alatri, con il preciso intento di dare fattivo seguito alla ‘School Cup Benito Stirpe’ attraverso un incontro formativo dedicato esclusivamente al doping, agli effetti che esso cagiona, alle motivazioni che possono determinarlo.

Il doping è diffuso anche a livelli amatoriali

Assumere “sostanze dirette ad aumentare artificialmente le prestazioni pregiudicandone la moralità agonistica e l’integrità fisica e psichica”, come sostiene la Federazione italiana medico-sportiva, è una tendenza che riguarda non solo lo sport ad alti livelli, ma anche chi fa sport a livello amatoriale o semplicemente per divertimento, rivolgere dunque alle giovani generazioni l’incontro, non potrà che essere utile per ribadire l’esigenza di fare propri i principi fondamentali di lealtà e impegno che ogni sport richiede, ma soprattutto discutere degli aspetti legati alla promozione della salute e del benessere fisico e mentale. Di quest’ultime istanze sarà la dott.ssa Anna De Filippis, medico Sert della ASL di Frosinone  Calcio a farsene carico in modo specifico, sollecitando gli studenti a riflettere sugli effetti e le conseguenze che le assunzioni di sostanze dopanti provocano nell’organismo, in maniera irreversibile ed invadente.

Motivazioni e condizionamenti sociali del doping

Ad insistere invece sulle motivazioni psicologiche ed i condizionamenti sociali che possono situarsi alla base del ricorso al doping, artatamente costruiti da modelli comunicativi più o meno sofisticati saranno il giornalista sportivo Amedeo di Sora, il direttore marketing di Frosinone Calcio, il dott. Salvatore Gualtieri ed il prof. Pierluigi Diotallevi, docente di Psicologia dello sport presso l’Università di Cassino. Tutti e tre  pronti a rispondere alle sollecitazioni e alle questioni che emergeranno, convinti che ricorrere al doping significa fare qualcosa di dannoso per la salute e assolutamente contrario allo spirito sportivo e alla pratica di qualsiasi attività ricreativa.

Le testimonianze dirette

A parlare di spirito di sacrificio e di applicazione nello sport sono stati invitati a portare la loro testimonianza Daniele Masala, pentatleta italiano, campione del mondo individuale a Roma 1982, campione olimpico individuale ed a Squadre a Los Angeles 1984, campione del mondo a squadre ai campionati di Montecatini 1986 ed attualmente docente Unicas nonché Presidente CIS contro le Droghe e la Dipendenza; Franco Vona, ciclista professionista, con la sua prima vittoria a soli 23 anni e sul podio al primo posto in ben 5 tappe tra il 1988 ed il 1992, nel Giro d’Italia, Tour de Suisse e Tour of the Americas; e, Sven Paris, pugile campione nazionale dei welter, campione WBA e campione italiano dei superwelter. I loro contributi di ex atleti professionisti serviranno ai giovani presenti per rimarcare che lo sport fa bene e dà immense soddisfazioni se si pratica in modo naturale commisurando l’impegno e l’allenamento alle proprie condizioni e capacità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A coordinare i lavori della mattinata sarà Andrea Campioni, giornalista sportivo, che permetterà ai rappresentanti degli Enti organizzatori, rispettivamente il dott. Pierino Malandrucco dell’USR Lazio – AT Frosinone, il dott. Salvatore Gualtieri per il Frosinone Calcio e la prof.ssa Tiziana Marcoccia per l’Associazione Metropolis di Alatri,  di porgere i loro saluti a tutti i partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento