Domenica, 1 Agosto 2021
Sport

Il Frosinone battuto 2-1 a Palermo. Sabato si gioca la serie A allo "Stirpe"

Mister Longo tiene alta la tensione: "Costretti a vincere. Può solo farci bene". E' stata decisiva l'autorete nel finale di Terranova

Purtroppo, è successo quello che non doveva accadere: al Frosinone bastavano due pareggi contro il Palermo per tornare in Serie A, e invece nel match di andata allo stadio Barbera del capoluogo siciliano, ancora una volta gli ultimi minuti di gioco, nel primo e nel secondo tempo, sono stati fatali ai canarini per complicarsi la vita cosi come successo nell'ultima partita di campionato contro il Foggia.

I gol

A sbloccare al situazione ci pensa dopo appena 5' Ciano con uno strepitoso sinistro da fuori area. Nel finale del primo tempo pareggia La Gumina, all'81' arriva l'autorete decisiva di Terranova. Adesso, dopo la sconfitta per 1 a 2, sarà a disposizione un solo risultato, ovvero la vittoria, sabato 16 giugno con inizio alle ore 20.30 allo stadio Stirpe, per pareggiare il conto con i siciliani e per agguantare la massima serie, grazie al terzo posto acquisito nella graduatoria finale del campionato cadetto.

Concentrazione e determinazione in campo sabato per la finalissima

Tutti concentrati, sostegno e tifo al massimo, serenità, calma e massima determinazione, in campo e fuori dal campo: solo così si potrà ottenere il risultato, e festeggiare il traguardo finalmente raggiunto. Con una semplice raccomandazione: attenzione agli ultimi minuti di gioco sia nel primo che nel secondo tempo; i troppi gol subiti nella fase terminale delle partite (basti ricordare la rete segnata dal Foggia ad un minuto dal termine dell’intero campionato, quando il Frosinone era virtualmente già in Serie A) devono far riflettere tutta la squadra , dal tecnico ai giocatori : le partite durano 90-95 minuti, con il recupero, per cui bisogna assolutamente restare concentrati e con la testa e i muscoli in campo fino al triplice fischio finale dell’arbitro.

Il commento di mister Longo

Mister Moreno Longo in conferenza stampa conferma la situazione vissuta dalla squadra in campo dopo il gol di Ciano "Sicuramente il gol ha fatto scattare nella testa l’idea che potevamo gestire l’impeto del Palermo. Mi arrabbiavo perché quando avevamo la palla non riuscivamo a sviluppare l’azione. Debbo fare i complimenti ai ragazzi perché non era facile, abbiamo disputato una gara difensiva ma l’abbiamo fatta bene. E’ vero che il Palermo ha fatto due gol ma li ha fatti fortunosamente. Ci giocheremo tutte le carte in casa per vincere. Non abbiamo più nulla da perdere. E siccome nella gestione di certe situazioni potevamo fare meglio, questo aspetto di dover vincere potrà solo farci bene. Entreremo in campo con questo obiettivo sulla spinta del nostro pubblico come il Palermo questa sera ha giocato sulla spinta del proprio pubblico"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Frosinone battuto 2-1 a Palermo. Sabato si gioca la serie A allo "Stirpe"

FrosinoneToday è in caricamento