Il Frosinone pareggia in casa con il Cittadella. La finale dei playoff è tra i ciociari e il Palermo

E' bastato il pareggio ai gialloblu di mister Longo per arrivare in finale. La serie A si avvicina ma bisogna battere gli avversari siciliani

Missione compiuta nella semifinale Frosinone-Cittadella: con due pareggi i canarini si qualificano per la finale dei play off contro il Palermo, che ha superato il Venezia. Le partite di andata e ritorno si disputeranno, entrambe con inizio alle 20.30, mercoledì 13 e sabato 16 giugno, andata a Palermo e ritorno allo Stirpe di Frosinone. Il tecnico Longo si è mostrato soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori e del rendimento della intera squadra, dopo l’incubo, non ancora svanito del tutto, dell’ultimo minuto della stagione regolare, con la rete segnata dal Foggia, quando ormai la Serie A sembrava acquisita. 

Basterebbero due pareggi anche in finale

 Longo sta verificando giorno per giorno la condizione fisica, atletica, sanitaria e psicologica dei giocatori a disposizione, ben consapevole che, anche contro il Palermo, al di là della soddisfazione di ottenere  risultati positivi, sarebbero sufficienti due pareggi per conquistare la massima serie, grazie alla graduatoria finale dei canarini al termine del campionato. Ma questo pensiero non deve far mancare la giusta e dovuta determinazione, da parte di tutti, a conquistare il risultato pieno; si è visto, purtroppo, che le sorprese non mancano mai, e sarebbe davvero un peccato vanificare, per un errore o una distrazione, un impegno che si è manifestato in ben 46 turni di campionato, 42 nella stagione regolare e 4 nei play off. 

Il commento di mister Longo

Mister Longo conferma "Era fondamentale per noi centrare questa finale. Non è stato fatto facile compiere questo nuovo percorso dopo la partita di Foggia che ci vedeva all’89’ in A. C’è è da fare un plauso ai ragazzi che hanno trovato motivazioni, hanno ritrovato la forza di andare a fare due ottime partite che ci portano a raggiungere una finale che mette in palio un traguardo prestigioso". Longo continua sul Palermo "sappiamo che affrontiamo una squadra tra le più forti. Giocatori di grande esperienza. Ha sette-otto nazionali al proprio interno. Hanno grande esperienza però noi vogliamo vincere e proveremo in tutte le maniere a superarli”.

Le parole di Soddimo

“Era una gara difficile da sbloccare, il nostro obiettivo era schermare le azioni d’attacco del Cittadella per poi ripartire in contropiede. Non è stato facile per me, che amo più giocare il pallone, ma il mio movimento ha portato alla rete del vantaggio e sono contento...Ora è fondamentale recuperare le energie, oggi ne abbiamo spese tante, così come del resto il Palermo contro il Venezia. Abbiamo già affrontato i rosanero, prepareremo la gara nei minimi particolari”.

Finale meritata

Per il portiere Vigorito la finale è stata meritata e si dovrà affrontare il Palermo in finale "Con lo stesso spirito messo in campo nella doppia gara contro il Cittadella. Servirà avere il coltello tra i denti, contro una squadra che ha cambiato pochissimo rispetto alla Serie A e che aveva l’obiettivo di stravincere il campionato. I playoff sono un mini torneo a parte, vanno affrontati con determinazione.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La squadra è determinata a vincere l'unico ostacolo è il Palermo che ha battuto il Venezia. Il "Renzo Barbera" aspetta i ciociari per una sfida in cui nulla si può dare per scontato visto il premio in palio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento