Per il Frosinone, pari in casa con la Salernitana, secondo posto in classifica e nel prossimo turno trasferta a Terni

L'Empoli sta vivendo un grande momento, ma tutto può ancora succedere: i giochi sono ancora aperti anche per i gialloblu

Certamente, con il turno casalingo allo Stirpe per il Frosinone contro la Salernitana erano attese una bella vittoria e i tre punti in classifica: non è stato così, pareggio a reti inviolate, prestazione così e così, secondo posto in classifica con 54 punti, dietro l’Empoli con 57, e davanti a Palermo con 51 e a Cittadella con 50.

Un pareggio e un solo punto guadagnato per i canarini

Adesso mancano undici partite al termine del torneo cadetto, con ben 33 punti in palio, per cui tutto può succedere, conferme, ribaltamenti, pari-merito, spareggi, di tutto e di più, insomma; a questo punto del campionato ogni partita in programma, in casa o in trasferta, mette in palio sei punti, anziché i tradizionali tre, in quanto riuscire a distanziare le avversarie dirette, impegnate nella promozione in A, di tre , quattro, sei punti, dopo un turno di gara, vuol dire mettere una serie ipoteca sull’esito finale del campionato. Il punto, oggi, è pertanto questo e solo questo: dal match con la Salernitana si aspettavano tre punti, ne è arrivato solo uno, pazienza , ma adesso tirare sù le maniche, ricaricare le batterie fisiche e nervose, e prepararsi alla non facile trasferta di Terni allo stadio Liberati, con la cinica determinazione di andare a conquistare i tre punti in terra umbra.

Il commento di Moreno Longo

Afferma il tecnico Moreno Longo: “Non c’è da essere preoccupati. Abbiamo un punto in più delle stesse partite giocate nel girone di andata, quando la squadra si stava giocando le prime posizioni. Avevamo una partita molto delicata, reagire dopo una sconfitta può essere molto difficile. E’ vero che non siamo riusciti a vincerla ma queste sono partite che puoi rischiare anche di perdere. Contenti di aver sofferto quando c’era da soffrire. Abbiamo fatto una prestazione gagliarda, ci sono state per noi alcune occasioni che non siamo riusciti a concretizzare e un episodio che poteva essere da calcio di rigore. C’è da guardare al momento con grande attenzione. Non si può essere sempre al top in fase di attacco, ora facciamo un po’ di fatica ma sono sicuro che presto torneremo a fare gol come siamo abituati a fare”

Buon momento per l'Empoli

L’Empoli ha vinto, a questo punto la lotta per un posto è tra Frosinone e Palermo? “La percezione è che l’Empoli sia in un grande momento. Pérdono un giocatore un difesa, entra Luperto e fa gol. Non gioca un attaccante, entra Rodriguez e fa gol. Sono quei momenti in cui ti riesce tutto, stanno bene e giocano bene. Comunque non dico che dobbiamo essere solo noi e il Palermo a giocarci il secondo posto. C’è il Cittadella che non ha pressioni, c’è il Bari. Può accadere di tutto”. 

Partita giocata in modo non brillante

Mister Longo, una partita tutto sommato sufficiente, però il Frosinone non è stato brillante come al solito.  Brava la Salernitana, un problema fisico del Frosinone oppure tatticamente qualcosa non è andata come lei aveva previsto? “Il primo tempo la Salernitana ha fatto un’ottima gara, ci ha pressato alto e non ci ha permesso di esser fluidi, ci ha tolto la fonte del gioco. Sapevamo che non avrebbe potuto tenere quel ritmo. Tolti i primi 10′, dove hanno creato due occasioni col passare del tempo la gara è diventata a favore del Frosinone che non è stato cinico. Ci sono partite in B che quando ti capita una palla gol devi avere il cinismo di realizzarla. E mi dicono anche del rigore non concesso su Ciano. E’ normale che ci sarebbe piaciuto vincere ma non dobbiamo dimenticare che era una gara semplice. Certe partite non sono facili da vincere quando arrivi da una sconfitta, vedi quello che è accaduto al Palermo. Ma ti permette di tenere le distanze sulle altre con una giornata in meno da giocare. Ringrazio i tifosi, numerosi, caldi e passionali. Compresi gli applausi finali. Posso capire che il tifoso può essere preoccupato per quanto accaduto lo scorso anno. Ma dobbiamo smetterla di pensare allo scorso anno. Finché non ce lo togliamo noi dalla testa non possiamo pensare di toglierlo da quella dei giocatori. In questo sport non bisogna dimenticare che dietro i giocatori ci sono degli uomini e non delle macchine. Oggi non posso dire che qualcuno non si è impegnato. In un campionato di 42 partite ci sono periodi di alti e bassi. E i ragazzi vanno lasciati tranquilli, le responsabilità le prenderò sempre io. La positività farà la differenza fino alla fine. Pensate: con le stesse gare dell’andata noi attualmente abbiamo un punto in più. Vedo i ragazzi quello che danno, come si allenano, sono i primi ad essere arrabbiati e delusi. Ricordate come è stata vinta la B qui a Frosinone: quando non ci credeva più nessuno. E’ chiaro che dobbiamo fare uno step migliorativo per stare nei piani alti della classifica ma la squadra anche oggi ha dato tutto quello che poteva dare”.

Bene, archiviata la Salernitana, da oggi pensieri e progetti sono tutti rivolti verso Terni e la Ternana, con la prospettiva di ottenere … bottino pieno !

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I campionati minori

In breve gli altri risultati: in Serie B bella e convincente affermazione della Roma per 2 a 0 sul campo del Crotone, e pareggio casalingo all'Olimpico di Roma della Lazio con il Bologna per 1 a 1; in Serie D sconfitta casalinga di Cassino contro i sardi di San Teodoro per 3 a 4; in Eccellenza girone A , Vis Artena vince per 4 a 0 in casa del Boreale, Ciampino-Ladispoli 2 a 0, Civitavecchia-Eretum 0 a 0, Crecas-Celoni 1 a 2, Monti Cimini-Vescovio 1 a 1, Real Monterotondo-Valle del Tevere 0 a 2, Tor Sapienza-Lepanto 0 a 1, UniPomezia-Astrea 4 a 1, e Cynthia-Tolfa, rinviata per impraticabilità del campo; girone B : Audace-Roccasecca 6 a 1, Colleferro-Almas 1 a 2, Formia-Cavese 0 a 0, Montespaccato-Pomezia 0 a 1, Play Eur-Anagni 0 a 0, Nuova Florida-Casal Barriera 1 a 0 e Virtus Nettuno-Serpentara 0 a 2, con Arce-Ausonia e Morolo-Latina Sermoneta, rinviate per impraticabilità dei rispettivi campi; infine Promozione girone D : Alatri-Real Cassino 3 a 0, Mistral Gaeta-Casalvieri 3 a 2, Pontinia-Suio 0 a 1, Serrone-Arpino 2 a 1, Sora-Gaeta 5 a 0 e Terracina-Tecchiena 4 a 1, con Lenola in turno di riposo e rinvio per le due partite MSG Campano-M.S.Biagio e Vodice-Itri. Si torna in campo domenica 25 marzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento