La Granfondo dei Monti Lepini nelle mani di Cristian Nardecchia e di Marie Claire Aquilina

Con una splendida giornata di sole, è andata in archivio la seconda edizione della Granfondo dei Monti Lepini. Discreta la partecipazione dei ciclomaster (oltre un centinaio dal Lazio, dalla Toscana e dalla Campania, più la compagine straniera The...

GF Monti Lepini 2015 partenza

Con una splendida giornata di sole, è andata in archivio la seconda edizione della Granfondo dei Monti Lepini. Discreta la partecipazione dei ciclomaster (oltre un centinaio dal Lazio, dalla Toscana e dalla Campania, più la compagine straniera The Greens proveniente da Malta) che hanno fatto da cornice a tutto lo sviluppo del percorso di 120 chilometri e ben 2400 metri di dislivello attorno la montagna lepina tra le località di Doganella, Cori, Giulianello, Rocca Massima, Segni, Montelanico, Carpineto Romano, Roccagorga, Maenza, Sezze, Bassiano, e Ninfa, con sede di partenza e di arrivo a Cisterna di Latina.

Subito dopo la partenza un drappello di una decina di attaccanti si è lanciato all'attacco in occasione della prima vera selezione tra Cori e Rocca Massima. La svolta si è verificata in occasione dell'attraversamento di Rocca Massima in vista dell'unico gran premio della montagna di giornata ad appannaggio di Paolo Pesarini (Ora et Labora) su Cristian Nardecchia (Team Terenzi), preludio all'attacco decisivo dei due corridori che hanno staccato nettamente gli altri pretendenti al successo sull'ascesa per Carpineto Romano.

I due battistrada si sono diretti indisturbati verso il traguardo e non c'è stata neanche la volata con il gradino più alto del podio al "profeta in patria" Nardecchia e la piazza d'onore a Pesarini.

Al terzo posto è salito il plurimedagliato biker Massimo Folcarelli (Drake Team-Nw Sport) con un gap di 3'55" anticipando di una manciata di secondi Marco Sivo (Pedale Bellonese), Davide Aufiero (Equipe Exploit) e Angelo Casagrande (GC Priverno).

Oltre a Nardecchia (master 1), Pesarini (master 2), Folcarelli (master 3) e Sivo (èlite sport), primati di categoria ad appannaggio di Gianni Panzarini (Drake Team-Nw Sport) tra i master 4, Giancarlo Pisa (Team Conti 1980) tra i master 5, Leonardo Ercolani (Mtb Chianciano) tra i master 6 e Paolo Parisella (Team Bike Fondi) tra i master 7.

Al femminile onore al merito per l'atleta maltese Marie Claire Aquilina (The Greens, prima di categoria master donna 1) davanti alla brave Serena Polidori (Team Conti 1980, prima tra le élite master donna) ed Enrica Sampaolesi (Cycleness, prima tra le master donna 2).

Menzione speciale per lo staff organizzatore Study Sport EP-Società Cooperativa di Ermanno Piccaro e la Drake Team Cisterna di Vito Cioffi, in prima linea ad armonizzare in maniera fattiva il lavoro di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa granfondo assieme all'amministrazione comunale di Cisterna di Latina, al Movimento Ciclistico Latina, al Centro Turistico Giovanile di Rocca Massima, all'Associazione Pro Loco di Rocca Massima e alle Scorte Tecniche Vessella sul piano della sicurezza, senza dimenticare il sostegno dei partner Olive Lucarelli, Drake System, B&B la Locanda dell'Arcangelo, Vetreria Gorini by Antonello Giocolano, Oreficeria Maggi e Bit&Led Fotografica.

Foto a cura di Bit e Led Fotografica, risultati completi in allegto pdf o al link https://www.mysdam.net/events/event/results-v5_31069.do

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Colleferro, passata l’euforia per Amazon e Leroy Merlin, arrivano i licenziamenti ed i dubbi sulla sostenibilità ambientale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento