menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
gruppo coni csi

gruppo coni csi

LE PROPOSTE DI MALAGO', PANCALLI E ACHINI ALLA 24 ORE DI IDEE PER LO SPORT

Dalla grande manifestazione organizzata dal Centro Sportivo Italiano a Cernusco sul Naviglio, alla presenza di importanti personaggi del mondo dello sport, arrivano le idee anche dei presidenti di CONI, Comitato Italiano Paralimpico e CSI. La "24...

Dalla grande manifestazione organizzata dal Centro Sportivo Italiano a Cernusco sul Naviglio, alla presenza di importanti personaggi del mondo dello sport, arrivano le idee anche dei presidenti di CONI, Comitato Italiano Paralimpico e CSI. La "24 Ore di Idee per lo Sport" ha sfornato contributi importanti per il mondo dello sport italiano. All'Oratorio Sacer di Cernusco sul Naviglio (Milano) si sono alternati momenti di dibattito, confronto, proposta, giochi e attività. Tra i vari contributi, anche quelli del presidente Giovanni Malagò, presidente del CONI, Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico, e Massimo Achini, presidente del Centro Sportivo Italiano. Le idee : Giovanni Malagò, presidente CONI : "C'è un progetto per la buona scuola che riteniamo indispensabile al fine di formare buoni insegnanti. Lo scopo è che in ogni scuola ci sia un luogo in cui fare sport. Si sta facendo una mappatura precisa dei plessi scolastici che non sono dotati di impianti o che sono dotati di impianti non a norma. Questo progetto vuole fare in modo che, a partire dalla prossima stagione scolastica, ogni scuola abbia un luogo dove i nostri figli abbiano la possibilità di fare sport. Oggi il CSI ci porta dentro un oratorio, un luogo che sento vicino: anche per questo mi sento partecipe di questo progetto. I tesserati delle Federazioni sono un terzo di quelli degli enti di promozione sportiva: io devo garantire tutti". Luca Pancalli, presidente Comitato Italiano Paralimpico : "Sbagliamo nella ricerca esasperata di creare innumerevoli categorie prefissate: sport agonistico, oratoriale, di vertice, di base, disabile e altre ancora. Lo sport è una cosa sola: sempre e ovunque strumento di inclusione e di integrazione sociale. Lo sport è un grande riabilitatore della società, perché è inclusivo e pedagogico. C'è qui con noi Giusy Versace: un esemplare testimone di come persone con disabilità, se hanno delle opportunità, possono rompere le catene e dimostrarsi come persone capaci e tutto fuorché tristi". Massimo Achini, presidente Centro Sportivo Italiano : "Il nostro sogno, che è anche la nostra idea di sport, è questo: che lo sport tutto, da quello oratoriale, a quello giocato nei campi più prestigiosi, possa comprendere appieno le sue potenzialità educative per il bene del nostro Paese. Tutti noi siamo d'accordo che c'è solo una partita che insieme non possiamo perdere, quella dell'educazione dei nostri giovani". (fonte ufficio stampa Studio Ghiretti).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento