Lirfl (rugby a 13), i Crociati cominciano con una gran vittoria. Giglio: «Ma a Siracusa sarà dura»

E' di fatto la squadra che ha raccolto l’eredità del Reggio Calabria campione d’Italia della Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) nel 2016. I Crociati hanno cominciato col piede giusto: nel match d’andata del girone Sud contro i siciliani...

unnamed-74

E' di fatto la squadra che ha raccolto l’eredità del Reggio Calabria campione d’Italia della Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) nel 2016. I Crociati hanno cominciato col piede giusto: nel match d’andata del girone Sud contro i siciliani di Syrako, disputatosi sabato al “Del Duca” di Catanzaro, la squadra calabrese che raggruppa giocatori di Reggio, Catanzaro e Messina (ma nella lista consegnata alla Lirfl ci sono anche ragazzi dei Rinos Nuovo Salario) ha battuto l’avversario con un netto 54-12.

«Abbiamo subito preso il pallino del gioco in mano e in campo si è vista la differenza tecnica tra le due squadre – commenta il team manager e giocatore dei Crociati Luca Giglio, che assieme al presidente Fausto Coppola e al capitano Lorenzo Imbalzano rappresenta la “colonna vertebrale organizzativa” del club – Va detto che per i nostri avversari c’è l’attenuante di aver affrontato una lunga trasferta, cosa che sarà indubbiamente condizionante anche per noi al ritorno (in programma per il prossimo 25 giugno, ndr). Siamo consci che a Siracusa sarà un’altra cosa, ma siamo molto soddisfatti di aver messo un buon margine tra noi e i siciliani». L’obiettivo dichiarato dei Crociati è quello di approdare nuovamente alle fasi finali del campionato italiano organizzato dalla Lirfl. «Non vogliamo andare troppo oltre con i programmi perché c’è una sfida di ritorno con Syrako ancora da giocare, ma visto che l’anno scorso Reggio riuscì a portare il titolo in Calabria, l’idea è quella di non fare passi indietro…». Un’ultima speranza Giglio la proietta sull’eventuale ipotetico sorteggio per le semifinali. «Nelle ultime due stagioni la dea bendata ci è stata avversa e ci ha costretto a giocare in trasferta (prima a L’Aquila e poi a Roma contro i Magnifici, ndr), speriamo che quest’anno possa farci disputare quell’incontro in casa. Prima però, come detto, dobbiamo guadagnarci quel traguardo sul campo della Syrako».

Questo il tabellino del match tra Crociati e Syrako terminato per 54-12

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Crociati: Lorenzo Imbalzano, Luigi De Paula, Alfredo Sangiuliano, Giuseppe Pirrotta, Francesco Sorbara, Marco Ferraiolo, Gianluca Giglio, Fabrizio Cozza, Francesco Greco, Davide Perri, Dario Spanò, Federico Longo, Jackson Palella, Giovanni Rizzo, Alessandro Riccio, Matteo Gaglianese.

Syrako: Camel El Gassaaoui, Gianmarco Di Pace, Dario Marino, Concetto D’Aquila, Giovanni Saraceno, Vincenzo Fazzino, Fabrizio Di Paola, Mattia D’Agata, Matteo Castello, Marco Giorgi, Gianluca Orefici, Marco Pizzo, Sebastiano Politino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento