Lirfl (rugby a 13): iscrizioni aperte, le considerazioni del referente nord Italia Ruggeri

Con l’apertura delle iscrizioni, avvenuta tramite una comunicazione sulla propria pagina Facebook ufficiale, la Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) si è tuffata nell’organizzazione del campionato 2017 che assegnerà lo scudetto nel mese di...

unnamed-38

Con l’apertura delle iscrizioni, avvenuta tramite una comunicazione sulla propria pagina Facebook ufficiale, la Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) si è tuffata nell’organizzazione del campionato 2017 che assegnerà lo scudetto nel mese di luglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La novità importante riguarda tutte le società neo partecipanti al campionato, considerato che per loro l’iscrizione sarà totalmente gratuita. Dopo le considerazioni del referente del sud Italia Concetto D’Aquila, a parlare è quello del centro nord Luca Ruggeri che illustra lo “stato di interesse” del rugby league nella sua zona di competenza. «La crescita della considerazione nei confronti del nostro movimento è tangibile. Per quanto riguarda il centro nord del nostro Paese, la regione “trascinante” e storicamente più vicina al rugby a 13 è certamente la Toscana. Come non pensare ai Magnifici (squadra di cui Ruggeri è stato capitano fino all’anno scorso, ndr), uno dei primi team a partecipare alle attività ufficiali organizzate dalla Lirfl. Ma anche ai Puma Bisenzio che hanno ospitato diversi eventi legati alla Nazionale italiana e che con ogni probabilità saranno presenti anche quest’anno ai nastri di partenza. Sempre dalla Toscana abbiamo avuto dei forti segnali di interesse a partecipare da parte di Pistoia, Colligiana, Massa e Garfagnana, segno di un fortissimo feeling con il rugby a 13 da parte di questa regione. E’ certo che anche altre regioni importanti come l’Abruzzo, l’Umbria e ovviamente il Lazio (dove ha avuto vita il movimento, ndr) saranno rappresentate nel campionato e poi ci sono un paio di proposte particolari che potrebbero arricchire ulteriormente l’intero movimento del rugby league italiano. Sono in contatto, infatti, con un esponente della Nazionale sordomuti di rugby a 15 (che ha il suo centro organizzativo in Emilia, ndr) e anche con l’ente promozionale Uisp che potrebbe partecipare con una sua selezione». In ogni caso, per tutte le informazioni e per le iscrizioni, le squadre del centro nord Italia interessate possono rivolgersi alla mail segreteria@legairfl.it oppure al numero di telefono 3396556776.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento